“Lo hanno operato”. Fedez e la malattia, è giallo: “Intervento al San Raffaele”

Fedez, gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni di salute del rapper. Un annuncio con occhi lucidi è bastato per mobilitare il popolo del web ma anche amici e colleghi di sempre. Le parole di Fedez sono giunte come un fulmine a ciel sereno e sono ancora in molti a restare in apprensione per lui. Da quanto si è appreso sulle pagine del quotidiano Libero, pare che il rapper si sia sottoposto a un intervento presso l’ospedale San Raffaele di Milano.

Negli ultimi giorni Fedez è tornato a parlare sui social riguardo alle sue condizioni di salute. Sempre molto discreto, il cantante ha continuato a non sbilanciarsi troppo pur volendo condividere con tutti la situazione attuale. Solo pochi giorni fa, attraverso una Storia su Instagram, il rapper aveva annunciato: “Domani per me sarà una giornata importante“.

Fedez operazione ospedale malattia San Raffaele

Poche parole seppur significative da parte del cantante per ringraziare tutte le persone che giornalmente dimostrano affetto e vicinanza, in primis sua moglie Chiara: “Volevo ringraziare tutte le persone che mi hanno scritto in questi giorni, mandando tanta positività. Grazie a mia moglie che è sempre al mio fianco giorno e notte, grazie alla mia famiglia e ai miei amici che hanno fatto di tutto per tenere alto il morale”.

Fedez operazione ospedale malattia San Raffaele

Nessun riferimento neanche alla malattia: “Sono qua per dirvi che purtroppo mi è stato trovato un problema di salute ma per fortuna è stato trovato con un grande tempismo”, ha annunciato Fedez lo scorso giovedì con gli occhi pieni di lacrime.

Fedez operazione ospedale malattia San Raffaele

Fedez operazione ospedale malattia San Raffaele

Il rapper ha poi aggiunto nel suo ultimo messaggio di ringraziamenti: “Grazie alle nostre due stelle che riescono a creare una magia senza nemmeno rendersene conto: darmi la forza di affrontare tutto questo”. Parole condivise anche da Chiara Ferragni e che non potevano che andare incontro al sostegno di tutti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.