La vicepremier ucraina: “I russi hanno sequestrato un convoglio umanitario”

Dalla Cnn e dai social arriva la grave denuncia della vicepremier ucraina: “I russi hanno sequestrato un convoglio umanitario”. Secondo Iryna Vereshchuk a Mariupol 11 autobus vuoti sono stati presi in consegna dalle truppe russe e condotti verso una destinazione ignota.

Il convoglio umanitario di 11 autobus vuoti diretto a Mariupol per trarre in salvo gli ucraini in fuga dalla città sarebbe stato sequestrato e con loro sarebbero stati presi anche gli autisti dei mezzi e i diversi operatori dei servizi di emergenza.

“I russi hanno sequestrato un convoglio umanitario”
“Il convoglio, ha detto la vice premier ucraina Vereshchuk, è stato fermato a un posto di blocco russo vicino a Mangush, a circa 15 km a ovest di Mariupol, ed è stato portato in un luogo sconosciuto”.

Ecco il report detagliato della vice premier di Kiev pubblicato sulla sua pagina Facebook: “1100 persone sono state evacuate da Berdyansk ed ora sono già state messe al sicuro a Zaporozhye. E ancora: “Da Mariupol a Zaporozhye oggi sono state raggiunte 5926 persone, mentre a Berdyansk sono stati introdotti aiuti umanitari sotto forma di prodotti e medicinali. Arrivati anche 24 autobus, che domani alle 9:00 andranno a prendere le persone nei pressi del complesso sportivo cittadino”.

“Chiediamo il loro immediato rilascio”
Poi la denuncia: “Le truppe di occupazione hanno violato l’accordo e non hanno permesso agli autobus per l’evacuazione di Mariupol-Nikolske: al blocco russo all’ingresso di Mangush, gli occupanti hanno sequestrato 11 autobus e 2 vetture. Dalle 21.15 non si sa il destino di 11 autisti e 4 dipendenti. Chiediamo il loro rilascio immediato”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.