Italia, evacuazione in corso presso l’ikea: Vigili del Fuoco e Ambulanze sul posto: ecco cosa sta succedendo

Loading...

Mille persone evacuate tra dipendenti e clienti: è il risultato dell’operazione condotta dai vigili del fuoco di Milano che sono intervenuti nella giornata di oggi, mercoledì 3 novembre, al negozio Ikea di Corsico (Milano) per l’emissione di una sostanza irritante. Sul posto sono intervenuti due mezzi dei pompieri e la Squadra di Darwin.

Presenti anche i carabinieri e gli operatori sanitari del 118.Forse spruzzato dello spray al peperoncinoL’intervento è avvenuto intorno alle 12.40 di questa mattina. Stando a quanto spiegato dai vigili del fuoco, sembrerebbe che qualcuno abbia spruzzato dello spray al peperoncino nei locali del ristorante.

Loading...

Questo avrebbe quindi fatto scattare l’allarme. Tutti i presenti sono stati invitati ad allontanarsi “per difficoltà tecniche all’interno dell’edificio”. Stessa motivazione data dagli addetti alla sicurezza ai clienti che chiedevano delucidazioni.

Il personale ha quindi provveduto immediatamente a fare evacuare tutti i presenti in via precauzionale e in modo ordinato. I primi a essere stati allontanati sarebbero stati i bambini presenti nelle sale giochi e accompagnati nel punto di ritrovo nell’area parcheggio.

Inviate sul posto quattro ambulanzeAlle 13.07 la sala operativa dell’Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia (Areu) ha inviato in via Concetti Marchesi, 4 il personale medico e paramedico del 118 a bordo di quattro ambulanze.

Stando alle prime notizie ottenute da Fanpage.it, ci sarebbero diverse persone con sintomi plurimi. Il personale però sta valutando il loro quadro clinico. Presenti anche i carabinieri di Corsico che cercheranno di capire cosa possa essere successo e magari individuare il responsabile. Dopo circa un’ora dall’intervento, sulla base di quanto apprende Fanpage.it, i clienti sono stati fatti rientrare nei locali poiché non è stata riscontrata alcuna contaminazione dei locali.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.