Roma, 19enne del Mali aggredisce a morsi una 45enne italiana poi la violenta sotto casa: arrestato

Loading...

Una 45enne è stata aggredita, palpeggiata e violentata in pieno centro a Roma da un ragazzo di 19 anni originario del Mali. Lo scorso 19 dicembre un’altra violenza era avvenuta ai danni di una 17enne che alla stazione di Valmontone, comune vicino a Roma, era stata abusata da tre ragazzi. E adesso farne le spese una donna romana che stava rientrando alla propria casa sita in via Guicciardini, prima del coprifuoco.

Violentata sotto casa a Roma

Il fatto, secondo quanto emerso dagli atti e riportato da Il Tempo, sarebbe avvenuto nella serata di martedì 15 dicembre, quando un 19enne originario del Mali ha assalito alle spalle la sua vittima che stava tornando a casa, verso le 21.30. Mancavano solo una trentina di minuti all’inizio del coprifuoco e le strade erano praticamente deserte. Il ragazzo ne ha quindi approfittato per seguire la donna e avventarsi su di lei, prendendola di sorpresa.

Loading...

La 45enne avrebbe poi raccontato di aver avuto la sensazione di essere seguita e proprio per quel motivo continuava a girarsi e a controllare la situazione. Ma questo non è purtroppo bastato a salvarla. Il giovane, alto e non mingherlino, l’ha afferrata e le ha puntato al collo una bottiglia rotta, minacciandola. Nella sua lingua le avrebbe anche detto che l’avrebbe violentata. La donna ha cercato di dimenarsi ma il suo aguzzino l’ha prima morsa al labbro e l’ha poi scaraventata sull’asfalto. Dopo averle bloccato le mani le è saltato sopra e ha iniziato a toccarla e palpeggiarla, cercando di avere un rapporto sessuale completo. La sua vittima però ha continuato a reagire e facendo uno sforzo enorme ha urlato con tutta la forza rimastale in corpo. Il suo aggressore ha quindi mollato la presa e non è riuscito a violentarla in modo completo. Una volta afferrata la borsa della sua vittima si è dato alla fuga.

Arrestato un 19enne straniero

L’episodio è stato denunciato alla polizia che si è messa subito sulle tracce del 19enne, aiutata anche dall’identikit fornito dalla 45enne. Venerdì sera gli agenti del Commissariato Esquilino sono così riusciti a rintracciare il giovane. Si tratta di un ragazzo originario del Mali, senza fissa dimora. E infatti è stato trovato mentre dormiva sulla panchina di un parco vicino alla casa della sua vittima. La donna ha riconosciuto il suo aggressore che dovrà ora rispondere di due reati: rapina e violenza sessuale. Il gip ha convalidato l’arresto e l’indagato si trova adesso rinchiuso dietro le sbarre.

Leggi la notizia su Il Giornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.