“Emergenza catastrofica”, a rischio pure i centri abitati: Calabria, sta andando tutto a fuoco

Loading...

La Calabria sta cercando di fronteggiare “un’emergenza catastrofica”, come l’ha definita il presidente del Parco d’Aspromonte, Leo Autelitano. I danni sono incalcolabili per il Parco, che non era mai stato colpito così duramente dagli incendi che stanno cancellando boschi e pinete. Non solo, perché oltre a distruggere centinaia di ettari, il fuoco si sta avvicinando ai centri abitati, facendo salire ulteriormente l’allarme.

Loading...

Il premier Mario Draghi ha subito risposto all’appello del presidente del Parco, firmando un Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale: il Dipartimento è già al lavoro per coordinare l’invio dei volontari e delle colonne mobili. “Il fuoco si avvicina pericolosamente alla Faggeta, patrimonio Unesco. Servono urgentemente mezzi aerei e i migliori operatori da terra, la situazione è veramente difficile”, aveva dichiarato il presidente Autelitano.

“Purtroppo, oltre alle vittime – aveva aggiunto – si stanno distruggendo ettari ed ettari del patrimonio boschivo e le fiamme si stanno propagando pericolosamente verso la Faggeta di Valle Infernale Patrimonio Unesco”. La risposta del presidente del Consiglio non si è fatta attendere: squadre di volontari, mezzi e uomini del sistema di Protezione Civile sono diretti in Calabria per fronteggiare gli incendi che stanno mettendo in ginocchio la regione.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.