FABRIZIO PREGLIASCO, LA TRAGICA NOTIZIA IN DIRETTA TV: “AD AGOSTO MORIRANNO”

Ci eravamo forse prospettati un’estate diversa, senza il Covid, come quelle spensierate di 3 anni fa. Purtroppo il virus continua a far paura, con le sue varianti ed è un pericolo tutt’altro che superato.

Ce lo sta dimostrando la variante Omicron 5, altamente contagiosa, che sembra fregarsene delle alte temperature; quelle che avrebbero, in cuor nostro, dovuto frenare il virus.

Quindi, dato che non possiamo farci niente, se non attenerci alle normative anti-contagio, utilizzando come sempre la regola del buon senso, indossando le mascherine, mantenendo la distanza di sicurezza e mantenendo l’isolamento se positivi, in attesa di negativizzazione, non possiamo che sperare in un miglioramento della situazione.

Ovviamente per capire cosa, più o meno, potrebbe accadere nelle prossime settimane, ci serve il parere prezioso degli esperti. Uno di questi è Fabrizio Pregliasco.

Il docente all’Università Statale di Milano, stamattina, intervistato dall’agenzia stampa Adnkronos, ha descritto l’attuale situazione dei contagi da Covid. Purtroppo le sue non sono state affatto belle parole, quelle che speravamo.

Secondo Pregliasco, infatti, la pandemia è lontana dalla sua fine e, al momento, siamo proprio nel clou dei contagi legati alla variante Omicron 5 che, seppur meno severa per i sintomi rispetto alle precedenti varianti, è comunque una bella gatta da pelare.  Il bollettino di ieri, mercoledì 20 luglio, riportava 176 morti. Si tratta del dato più alto dal marzo scorso quindi, con molte probabilità, ci troviamo nel picco estivo dell’ondata di Covid legata alla Omicron 5.

L’esperto ha precisato che anche se i contagi, rispetto alla settimana scorsa, sono scesi del 7,5%, il numero così elevato di decessi   relativo a quello che ci hanno lasciato le settimane precedenti. Pregliasco aggiunge anche, essendo il parametro dei decessi l’ultimo a scendere, dobbiamo aspettarci ancora un incremento di morti, prima del calo vero e proprio che, per il virologo, avverrà tra 2-3 settimane.

.Mentre il Governo vuole allentare le regole per i contagiati, Pregliasco invita alla prudenza, dicendo all’Adbkronos : “Dobbiamo far passare la nottata”, “Stringiamo i denti e aspettiamo il calo effettivo della curva, ancora 3 o 4 settimane”, Il docente di Igiene dell’Università Statale di Milano è convinto che regole più flessibili potranno essere introdotte dopo l’abbassamento della curva dei contagi, quindi quando si arriverà ad un numero di positivi più controllabile.

Mentre il picco della nuova ondata da Covid da Omicron 5 è stato raggiunto e l’Ema ha annunciato che per settembre arriveranno nuovi vaccini in grado di proteggerci da nuove varianti, in autunno c’è in agguato la sottovariante Centaurus a cui occorre prestare moltissima attenzione.

Comparsa a maggio in India e oggi ha raggiunto una decina di Paesi del mondo, BA.2.75, che preoccupa i virologi   per la sua elevata capacità di trasmissibilità, tanto  che lo scorso 7 luglio l’Ecdc, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, l’ha definita come variante da monitorare.

Sono trascorsi 2 anni e mezzo dalla pandemia, si è passati da Delta, alle varie Gamma, Beta, Alfa e  alla variante Omicron, che ha iniziato a destare preoccupazione a fine novembre 2021,  con le diverse  sue sottovarianti BA.2, BA.3, BA.4 e BA.5. Cosa ci riserverà Centaurus?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.