RAI IN LUTTO, LA TRAGICA NOTIZIA È APPENA ARRIVATA: IL COMUNICATO

In questi giorni si stanno susseguendo tantissime notizie che parlano di terribili tragedie che accadono non solo in Italia, ma nel mondo. Tali episodi sconvolgono la pubblica opinione. Spesso gli episodi riguardano persone comuni, ma anche i vip sono colpiti da drammi che a volte fanno anche fatica a superare. In questo periodo tantissime persone famose stanno attraversando periodi personali non proprio rosei, si pensi ad esempio a quanto accaduto a Stefano Tacconi.

L’ex portiere della Nazionale e della Juventus è stato colpito infatti da un aneurisma cerebrale e per diverso tempo è stato ricoverato all’ospedale di Alessandria, ora viene tenuto in una struttura riabilitativa e a breve dovrebbe poter tornare a casa e riabbracciare i suoi famigliari. Ma in queste ore proprio la Rai è stata colpita da un terribile lutto improvviso, vediamo che cosa è accaduto. Una notizia sconvolgente.

UNA GRAVE PERDITA

Secondo quanto si apprende dalla stampa nazionale, il mondo della cultura e del giornalismo è stato colpito dalla perdita dello scrittore Raffaele La Capria, morto il 27 giugno 2022 a Roma all’età di 99 anni. Egli è stato una delle personalità più importanti del panorama della cultura  in quanto vincitore del Premio Strega con il libro “Ferito a morte”.

Come già detto La Capria ha svolto anche la professione di giornalista lavorando per importanti testate nazionali come il Corriere della Sera. Cronista sempre attento a scrupoloso, La Capria dal 1999 è stato co-direttore della rivista letteraria “Nuovi Argomenti”. La Rai ha inviato un messaggio di cordoglio in una nota.

“Con la scomparsa di Raffaele La Capria l’Italia perde uno dei più raffinati scrittori contemporanei, un intellettuale curioso e aperto alle sfide del tempo” – questo il commento del presidente Rai Marinella Soldi e dell’amministratore delegato Carlo Fuortes. La Capria era nato a Napoli il 3 ottobre 1922.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.