Di Maio: “Italia disponibile come garante di neutralità per l’Ucraina”

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha affermato che l’Italia è disponibile a ricoprire il ruolo di garante in possibili soluzioni di neutralità per l’Ucraina offrendo la propria esperienza in tema di modelli di tutela delle minoranze.

Di Maio: “Italia garante della neutralità dell’Ucraina”

Intervistato dalla Bild, l’esponente del governo ha dichiarato che anche l’Italia, come la Germania, ha sempre sostenuto e continuerà a favorire una soluzione diplomatica della crisi in atto in Ucraina “che riteniamo sia l’unica via per una pace sostenibile” e che purtroppo non ha ancora trovato spazio. L’aggressione russa all’ucraina, ha aggiunto, impone la massima compattezza europea e la necessità di investimenti per i beni pubblici strategici e per l’accelerazione della transizione energetica rendono ancora più necessaria la definizione di un nuovo quadro di regole.

Quanto alla sulla riforma della governance economica dell’Unione Europea esortando a concentrarsi sui numerosi punti di incontro già emersi e sul bisogno di conciliare stabilità e crescita per giungere presto a un quadro più credibile e seriamente applicato. Alla luce del mutato contesto geopolitico e delle priorità condivise in materia di clima, energia e difesa, ha continuato, “sarà fondamentale raggiungere un ampio accordo e sono convinto che vi siano tutti i presupposti per farlo nel pieno rispetto delle rispettive sensibilità nazionali“.

Di Maio sulle sanzioni contro la Russia

Quanto infine alle sanzioni contro la Russia, Di Maio ha confermato che l’Italia adempie con rigore, tempestività e rigidità ai suoi obblighi internazionali e quindi anche sui sequestri delle proprietà che le persone listate hanno nel nostro paese, che non si limitano ai beni mobili. Ad oggi, ha concluso, si parla di un valore complessivo che si aggira intorno ai 900 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.