Il nuovo video di Zelensky e le polemiche perché “sembra un trailer”

Il nuovo video pubblicato sui social dal presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha scatenato una serie di polemiche perché “sembra un trailer”. A sottolineare questa chiave di lettura che comunque traspare oggettivamente è stata anche Selvaggia Lucarelli, che su su Twitter ha scritto senza mezzi termini: “Comunque la guerra montata dalla comunicazione di Zelensky e postata da Zelensky come se fosse il trailer di film su Netflix è disturbante”.

Nuovo video di Zelensky e polemiche
In effetti la scelta di quel particolare montaggio sembra dare un tono “pubblicistico” alla guerra subita da Kiev che non è il massimo. Il video si apre con Zelensky ed il suo staff che percorrono in slow motion una strada ucraina bombardata, poi parte un montaggio serrato di immagini truculente e commoventi, con bambini feriti e dolore. Il tutto contrappuntato da scritte: “Questa era la mia casa, questi erano i miei amici, questi erano i miei cani”.

Un presidente voce narrante
La voce narrante con una musica di atmosfera “da cupa a riscatto” è quella di Zelensky stesso che accompagna lo spettatore (è il caso di dirlo) verso il finale orgoglioso: “Questa era la mia casa, questi erano i miei amici, questi erano i miei cani”. L’Ucraina era bellissima, ma adesso diventerà grande, la grande Ucraina”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.