Ucraina, notte di bombardamenti a Kiev: Zelensky sente Biden

Ennesima notte di bombardamenti a Kiev, città a cui le forze russe si stanno avvicinando anche grazie all’uso di artiglieria pesante. I soldati hanno rapito il sindaco di Melitipol e circondato Mariupol e il governo delle capitale ha lanciato l’allarme su un possibile attacco da parte della Bielorussia.

Ucraina: “Bombardato ospedale oncologico”

Le autorità ucraine hanno accusato la Russia di aver colpito e danneggiato l’ospedale oncologico e vari edifici residenziali a Mykolaiv, cittadina nel sud del Paese, con bombardamenti con artiglieria pesante. Al momento del raid si trovavano nella struttura il direttore Maksim Beznosenko e centinaia di pazienti, ma al momento non si registrano vittime.

Bombardamenti a Kiev

I media locali hanno riferito che durante la notte sono state avvertite sirene antiaeree in tutta l’Ucraina, comprese Kiev, Odessa, Dnipro e Kharkiv.

Le forze russe si sono infatti posizionate intorno alla capitale e stanno bloccando Mariupol, dove migliaia di persone stanno soffrendo un assedio devastante e si trovano senza acqua, gas, elettricità o comunicazioni.

Zelensky: “Invasori russi come terroristi islamici”

Il presidente ucraino Zelensky ha affermato che venerdì sono state evacuate oltre 7 mila persone da quattro città. Ha inoltre dichiarato che “le azioni degli invasori russi saranno equiparate a quelle dei terroristi dello Stato Islamico” e fatto un appello alle madri russe affinché non mandino i loro figli in guerra in paese straniero.

Telefonata tra Biden e Zelensky

Il presidente americano Joe Biden, ha telefonato al suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky illustrandogli le nuove sanzioni decise da Washington contro la Russia. In particolare l’inquilino della Casa Bianca ha voluto sottolineare come gli USA si stiano muovendo per sospendere le normali relazioni commerciali con Mosca. Zelensky ha riferito di aver fornito a Biden una “valutazione della situazione sul campo di battaglia” e di averlo “informato dei crimini della Russia contro la popolazione civile“.

I due leader si sono detti d’accordo su ulteriori passi a sostegno della difesa dell’Ucraina e sull’aumento delle sanzioni contro il Cremlino. .

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.