Blitz alla sede Pfizer in Italia: ecco cosa sta succedendo

Loading...

Blitz alla sede Pfizer di Roma, in via Valbondione, zona Labaro-Prima Porta, dove un gruppo di militanti del Collettivo Militant, del Fronte Gioventù Comunista e del Fronte Comunista con fumogeni, ha calato dall’alto dell’edificio degli striscioni a tema vaccini con scritto: “Stop brevetti, vaccini gratuiti ovunque per tutti” e per manifestare contro il Global Health Summit.

Roma ospiterà il vertice mondiale sulla Salute venerdì 21 maggio, nella cornice di Villa Pamphilj. Si tratta di un evento speciale della Presidenza G20, che si terrà ad ottobre in città, organizzato dall’Italia in partnership con la Commissione europea e presieduto dal presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Loading...

Quella di stamattina, spiegano gli organizzatori della manifestazione, “è stata un’azione che ha lanciato il corteo che venerdì, in occasione del Summit, partirà da Piazza San Pancrazio alle 15 e sfilerà fino a raggiungere il Ministero della Salute, per opporsi al vertice globale”.

“Campagna vaccinale senza brevetti, gratuita ed accessibile a tutti”
Questo il messaggio del Collettivo Militant, del Fronte Gioventù Comunista e del Fronte Comunista: “Ci racconteranno che hanno gestito la pandemia nel modo migliore possibile ma è la realtà a sconfessare la loro parole – scrivo in una nota, rifferendosi ai partecipanti del Global healt Summit –

Da marzo dello scorso anno insieme ai morti e ai contagiati in tutto il mondo sono saliti i profitti delle grandi imprese e delle multinazionali, profitti fatti sulla pelle e sulla salute dei lavoratori. Un esempio evidente di questa gestione fallimentare finalizzata soltanto a garantire i guadagni dei padroni è la questione dei vaccini” dichiarano le organizzazioni in una nota. E aggiungono, spiegando il motivo del blitz nella sede dell’azienda farmaceutica statunitense:

“L’azione di oggi colpisce Pfizer perché è uno dei simboli di quegli interessi economici in nome dei quali si sta negando il diritto alla salute alla stragrande maggioranza della popolazione nel Pianeta. Partiamo da qui per dire che serve subito una campagna vaccinale senza brevetti, gratuita ed accessibile a tutti; venerdì saremo in piazza insieme ai lavoratori e agli studenti per rivendicare il diritto alla salute e una gestione differente della crisi sanitaria ed economica”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.