Da regina della tv alla terapia: ecco che fine ha fatto Vanessa Incontrada

Loading...

Il peso della notorietà contempla tanti elementi, che spesso portano i personaggi famosi a far fronte a problematiche molto particolari. I social network, poi, negli ultimi anni sono diventato un ricettacolo di offese ed odio che imperversa in maniera quasi incontrollata. E’ facile, insomma, accendere un social come Instagram e prendersela con un vip qualsiasi, pensando di poter ledere soltanto in maniera parziale la persona che si nasconde dietro il social.

La verità, invece, è che anche i vip spesso vengono toccati in maniera consistente dall’odio che gli viene riversato addosso per i più svariati motivi. Ne ha fatto una dura esperienza anche Vanessa Incontrada, una delle donne più belle ed apprezzate della tv italiana, ma che ha raccolto al tempo stesso anche un numero consistente di hater. Il motivo? Incredibile ma vero, il suo aspetto fisico.

Loading...

Si, perchè nonostante la Incontrada sia bella ed ha rappresentato per anni un vero e proprio sex symbol, c’è ha voluto mettere in evidenza le curve più in vista emerse con il passare del tempo. Insomma, commenti non richiesti ma che hanno avuto ripercussioni anche sulla psiche della 42enne italiano-spagnola.

Vanessa Incontrada ed il problema del body shaming
E cosi la bella Vanessa ha dovuto subire per anni quelli che oggi è riconosciuto come fenomeno di ‘body shaming‘, ovvero l’atto di deridere/discriminare una persona per il suo aspetto fisico. Il tutto sotto diverse forme, ma evidentemente i social hanno avuto un ruolo predominante in questo senso.
E cosi Vanessa, che al netto delle sue rotondità resta comunque una bellezza assoluta, ha dovuto richiedere anche un supporto per combattere questo tipo di fenomeno e le conseguenze che si sono sviluppate dentro di lei.

Vanessa Incontrada e la terapia
I chili presi dopo la gravidanza sono stati quel “problema” sul quale hanno fatto leva i commenti con poco senso che sono arrivati alla stessa Vanessa. “È stato un momento duro. Io ero modella, avevo un corpo bellissimo. Poi sono rimasta incinta con una gravidanza problematica. Appena nato Isal ho ripreso subito a lavorare, allattavo, ero prosperosa, ma non mi aspettavo tanta cattiveria sui social”, le sue parole rilasciate in un’intervista a ‘Grazia’.

Poi la richiesta di aiuto con un terapeuta, negli anni ancora precedenti al problema. Il tutto a dimostrare anche la fragilità di questa donna. Questo il racconto fatto in un’intervista ad ‘Oggi’ nel 2014: “Per qualche mese ho frequentato un gruppo guidato da un terapeuta. E lì, dopo aver molto lavorato su me stessa, ho avuto il coraggio del confronto e di raccontare le mie paure, le insicurezze. La fragilità. Tutti le abbiamo, arriva il momento che bisogna affrontarle”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.