L’anziana è in ospedale, rumeni le occupano casa: “Stavano cambiando serratura”

Loading...

Approfittando dell’assenza dell’anziana proprietaria di casa, ricoverata in ospedale, due romeni tentano di occupare il suo appartamento ma vengono fortunatamente bloccati in tempo dai carabinieri della compagnia di Pomezia (città metropolitana di Roma)

È quanto accaduto nella notte tra il 27 ed il 28 gennaio a Spinaceto in un’abitazione al primo piano di un edificio popolare sito in via Padre Romualdo Formato, a breve distanza dall’ingresso della strada statale Pontina. I due stranieri sono stati colti con le mani nel sacco dagli uomini dell’Arma, proprio nel momento in cui erano intenti a cambiare la serratura della porta d’ingresso di casa della proprietaria, un’85enne che da tempo si trovava in un letto d’ospedale. A causa delle sue precarie condizioni di salute, la donna era infatti ricoverata da giorni presso la struttura ospedaliera dell’Isola Tiberina per ricevere le cure del caso. Rimasto forzatamente incustodito, l’appartamento di via Padre Romualdo Formato è finito nel mirino di due malviventi di nazionalità romena, che con grande probabilità da tempo seguivano la situazione dell’anziana proprietaria. Quando l’assenza di quest’ultima si è prolungata, venuti evidentemente a conoscenza del fatto che la donna non sarebbe potuta rientrare all’improvviso, gli stranieri sono entrati in azione approfittando del buio.

Loading...

Certi di poter agire indisturbati, dopo aver atteso il momento migliore per entrare in azione, i due sono saliti al primo piano dell’edificio ed hanno iniziato ad armeggiare per scassinare la serratura dell’appartamento dell’anziana. Tutto questo, tuttavia, senza fare i conti con la presenza di un attento vicino di casa dell’85enne il quale, fortemente insospettito dai rumori provenienti dal pianerottolo, ha visto i due malviventi e quindi contattato le forze dell’ordine. Pochi minuti dopo la chiamata al 112, sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Roma Tor De’ Cenci. Gli uomini dell’Arma sono riusciti a bloccare in tempo i malviventi, colti in flagranza di reato mentre tentavano di cambiare la serratura dell’abitazione per prenderne possesso. I romeni, due individui di 53 e 59 anni senza fissa dimora, sono finiti in manette con l’accusa di violazione di domicilio aggravata in concorso. Trattenuti dietro le sbarre della camera di sicurezza della caserma di Pomezia, entrambi hanno atteso il giudizio direttissimo, arrivato nel corso della giornata di ieri. Il tribunale di Roma ha convalidato il fermo: per uno dei due romeni è scattato l’obbligo di firma, mentre per il complice sono stati chiesti i termini a difesa.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.