Anziani picchiati e umiliati: indagate due psichiatre

Loading...

Una notizia raccapricciante. Una violenza su persone deboli che non possono denunciare o difendersi.

Due psichiatre della Asl di Roma sono state indagate in concorso per il reato di maltrattamenti. Un’iscrizione nel registro della procura della Repubblica per non aver impedito a una badante e al suo compagno di picchiare una coppia di anziani di cui dovevano invece prendersi cura.

La coppia, lei sessantottenne e lui sessantenne, con problemi di schizofrenia e da tempo in cura presso il centro di salute mentale di Ostia, avevano accolto in casa i badanti assegnati da una onlus allertata proprio dalle due psichiatre della Asl, senza però, probabilmente verificarne l’operato. Ora i due medici dovranno dare spiegazioni sulle eventuali omissioni dei controlli davanti al pubblico ministero. La notizia delle violenze è emersa a metà gennaio.

Loading...

Violenze sugli anziani a Roma, si diceva. Due badanti, lei di nazionalità bulgara, lui romeno, sono stati arrestati per maltrattamenti. Umiliavano e picchiavano i padroni di casa, due coniugi bisognosi di cure e attenzioni costretti a subire le angherie da parte di chi invece avrebbe dovuto occuparsi di loro. La vicenda è accaduta in zona Colombo e a mettere fine alle violenze i carabinieri della compagnia Eur a seguito dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla procura. A finire in manette due quarantenni, ora in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ecco i fatti. I badanti, nominati da una onlus e in casa con il compito di assisterli giorno e notte, abusavano dei due anziani. I carabinieri, intervenuti all’interno dell’abitazione, hanno trovato la donna chiusa a chiave in camera da letto, mentre il marito vagava per casa con i segni delle botte sul volto. Inoltre, la casa era ridotta in pessime condizioni igieniche. A chiedere l’intervento delle forze dell’ordine sono stati i vicini che, insospettiti dai frequenti lamenti dei due signori, si sono preoccupati e hanno dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i militari. E, una volta entrati dalla porta dell’abitazione, si sono trovati davanti ai loro occhi un quadro preoccupante.

I carabinieri hanno segnalato la situazione al pubblico ministero che ha autorizzato l’arresto. I due anziani, visibilmente denutriti, sono stati soccorsi in ambulanza e trasportati all’ospedale Sant’Eugenio dove i medici li hanno sottoposti alle cure e agli accertamenti necessari. Ora le implicazioni a questi reati. Due medici, due psichiatri, che avrebbero dovuto controllare l’operato dei due cittadini dell’est, dovranno rispondere di maltrattamenti. Proprio perché non hanno vegliato sulla coppia vessata e umiliata per troppo tempo.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.