Milano, violenta la nipotina neonata e pubblica i video in streaming: nonno orco arrestato

Loading...

Avrebbe abusato più e più volte di quella bimba che avrebbe dovuto accudire, difendere. Della sua nipotina. Un uomo di 53 anni è stato arrestato nelle scorse ore dalla polizia postale di Milano perché accusato di aver violentato la nipotina neonata. 

L’indagine, coordinata dalla procura meneghina, è nata quando gli agenti – durante la classica attività di monitoraggio del web – si sono imbattuti in un video pubblicato in diretta su una piattaforma di streaming online in cui si vedeva un uomo abusare di una bambina in tenera età. Da lì i poliziotti hanno immediatamente iniziato a dare la caccia all’autore delle immagini e proprio da quel video sono riusciti a scaricare alcuni dati che hanno permesso loro di seguire l’uomo, in una sorta di pedinamento digitale. 

Loading...

Quel lavoro ha consentito agli agenti di arrivare a delle prove che hanno poi trovato riscontro nella realtà. Messi insieme tutti i pezzi del puzzle, è giunta la drammatica conferma: a violentare la piccola – spiegano dalla Postale – era proprio il nonno materno. Ad affidargli la neonata, chiaramente senza sospettare di nulla, era la mamma della piccola, la figlia del nonno orco, quando era fuori casa.

I magistrati milanesi, considerata la gravità dei fatti e il rischio di reiterazone del reato, hanno chiesto e ottenuto dal Gip una misura cautelare nei confronti del 53enne, che adesso si trova in carcere. Durante la perquisizione, i poliziotti della Postale hanno sequestrato oltre 20 video che documentavano gli abusi sulla nipotina e decine di migliaia di file pedopornografici con altri minori.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.