Proteste a Palermo: “Sbarcano i clandestini e dei pescatori sequestrati non si sa niente”

Loading...

“Dopo Napoli e Roma anche a Palermo i cittadini protestano contro il lockdown: “Noi la libertà non ce la facciamo togliere!”. E poi ancora esclamano: “Ogni giorno sbarcano in Italia migliaia di clandestini e dei pescatori sequestrati in Libia ancora non si sa niente”. Il video postato da Radio Savana su Twitter.https://platform.twitter.com/embed/index.html?creatorScreenName=stopcensuranet&dnt=true&embedId=twitter-widget-0&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1320280691037425667&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fstopcensura.net%2Fproteste-a-palermo-sbarcano-i-clandestini-e-dei-pescatori-sequestrati-non-si-sa-niente%2F&theme=light&widgetsVersion=ed20a2b%3A1601588405575&width=550px

Loading...

A manifestare soprattutto i titolari e i dipendenti di pub e ristoranti, le cui attività risultano limitate dalla nuova ordinanza regionale (chiusura alle 23) e dal DPCM in arrivo (chiusura alle 18). I manifestanti si sono diretti in serata davanti la sede della Regione in piazza Indipendenza. Non si sono registrati incidenti, le forze dell’ordine hanno controllato la situazione in tenuta antisommossa. “Non siamo violenti e non andiamo contro la polizia ma vogliamo dire al governo che come mangiano loro dobbiamo mangiare noi. Se ci fanno chiudere alle 18 muore l’economia“. Lo ha riportato stamattina il Giornale di Sicilia.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.