Mediaset in lutto, le cause della morte del volto noto della Tv

In questi giorni non si sta facendo altro che parlare di numerose tragedie che stanno avvenendo sul nostro territorio nazionale. Basti pensare a quanto accaduto la scorsa settimana sulla Marmolada, dove una trentina di escursionisti sono stati travolti da un seracco di ghiaccio che si è improvvisamente staccato dalla montagna cadendo a valle. 

Purtroppo ci sono stati dieci morti e tante le persone rimaste ferite, alcune delle quali in modo grave. Ma i lutti stanno colpendo anche il mondo dello spettacolo, e proprio ad un anno dalla morte di Raffaella Carrà il mondo della tv in queste ore è stato sconvolto da una perdita che ha lasciato senza parole l’intera Mediaset. Un volto noto del Gruppo Mediaset è infatti venuto a mancare, vediamo cosa è successo e di chi si tratta.

Morto Emanuele Vaccarini

Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, è venuto a mancare improvvisamente Emanuele Vaccarini, conosciuto come il “Gladiatore” di Avanti un Altro, la trasmissione condotta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. L’uomo avrebbe compiuto 45 anni il prossimo 18 luglio.

Al momento non è dato sapere per quali cause sia deceduto Vaccarini, anche se pare lottasse da tempo contro una brutta malattia che non gli ha lasciato scampo. La notizia è stata anche confermata da Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, che ha saluto il “Gladiatore” con un post definendolo un gigante. 

Vaccarini ha cominciato la sua carriera all’interno del programma Avanti un altro come concorrente, poi la produzione lo aveva chiamato assegnando lui un vero e proprio ruolo all’interno del programma. Prima della sua carriera in tv Emanuele lavorava alla Ferrovie e si è dedicato a body building, pugilato, scherma medievale, giapponese e vichinga, divenendo istruttore di MMA ed era insegnante presso il Krav Lab. Una perdita che mancherà tantissimo a Mediaset e al mondo della tv.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.