Presidente Mattarella: partecipiamo al golpe o lo blocchiamo subito?

Loading...

Fermate la giostra, perché dobbiamo dire al presidente Mattarella che c’è qualcosa di più importante da fare per la Patria che i suoi melensi appelli televisivi: si sta compiendo un golpe agrodolce che va stroncato. Subito. Ne va della libertà del popolo italiano.

Le ultime ore sono state caratterizzate da azioni vergognose della maggioranza parlamentare. Sono scannati al loro interno sul Mes e scappano dalle Camere. La democrazia gli fa orrore, rifiutano di votare a Montecitorio come a Palazzo Madama sugli indirizzi al governo per la discussione sull’atteggiamento dell’Italia in Europa. Conte pretende di decidere da solo, in tandem con Gualtieri, la fine che deve fare la nostra Patria. Evidentemente il Mes non è così indolore come vogliono farci credere.

Il golpe che parte dai decreti di Conte

Ma c’è di più. Conte sta governando da troppo tempo a suon di decreti presidenziali, che non passano né in Parlamento  né al vaglio del Quirinale.

Il premier ha nominato uno squadrone di superesperti guidati da Vittorio Colao, che sono pure alla ricerca di una speciale immunità penale per le azioni che dovranno decidere. Azioni? Non decide più il Parlamento? E che hanno in testa?

E’ la stessa logica che ha portato lorsignori giorni orsono a tentare di infilare lo scudo penale per il coronavirus riservato persino ai dirigenti delle Asl e magari a Palazzo Chigi. E ora ci riprovano vergognosamente. Del resto, da un premier che scappa dal Parlamento persino nel momento in cui deve rispondere del suo ospedaletto da campo privato che altro vuoi aspettarti?

Loading...

Ma il bavaglio col favore delle tenebre – come denunciato da Giorgia Meloni in un video molto chiaro – era inimmaginabile. E vuol dire una sola cosa: regime. Se non vogliamo parlare di vero e proprio golpe ai danni del popolo italiano.

Poi, le parole pronunciate in Aula, a Montecitorio, dal leghista Claudio Borghi, proprio sulla task force di Conte. Che ci sta a fare il Capo dello Stato – aggiungiamo noi – se si limita ad osservare i movimenti delle truppe senza esercitare il minimo contrasto a chi mina la democrazia italiana?

Mattarella blocchi il golpe

Gli ottimati scelti da Conte hanno cominciato la loro prima riunione segreta – ma poi in Italia si vengono a sapere le cose – che si è arenata – ha denunciato Borghi – “nella discussione per l’immunità di chi ne fa parte rispetto alle decisioni da prendere”. E sembra davvero strano che nessuno evidenzi questa cosa.

“C’è una task force nominata non si sa perché, che cerca immunità per le decisioni che dovrà prendere. Se aggiungiamo il fatto che il governo sta discutendo di cose importantissime in Europa senza passare dal Parlamento,  è evidente che le aule di Camera e Senato stanno venendo esautorate della loro autorità”.

La vicenda europea è davvero la più grave. Se il governo va avanti senza alcun confronto parlamentare, nessuno saprà che cosa intende fare nella discussione sul Mes. Dice un deputato della maggioranza, Marattin di Italia Viva: “Con che tipo di mandato vanno in Europa Conte e Gualtieri?”. Già, è questa la domanda principale che pongono quelli favorevoli all’utilizzo del Mes come quelli contrari.

Non la fanno, la domanda sul mandato, solo quelli ammessi a discutere segretamente sulle scelte che farà il governo italiano. È semplicemente inaccettabile. Il presidente della Repubblica blocchi una forzatura antidemocratica.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.