Coronavirus, lo studio sulle superfici infette: “Resta 24 ore sul cartone, tre giorni sulla plastica”

Ce lo siamo chiesto tutti in questi giorni di emergenza da coronavirus. Si può prendere toccando le superfici? E per quanto tempo resta sulle “cose”? Ora sappiamo che il Covid-19 può vivere nell’aria per diverse ore e su alcune superfici per un massimo di tre giorni. Lo dimostrano dei test condotti dagli scienziati del National Institutes of Health, della Princeton University e della University of California, Los Angeles, finanziato dal governo degli Stati Uniti e dalla National Science Foundation.

Per questo studio, scrivono alcuni media americani, i ricercatori hanno utilizzato un dispositivo nebulizzatore per immettere nell’aria campioni del nuovo virus, imitando ciò che potrebbe accadere se una persona infetta tossisse o facesse circolare il virus in altro modo. Si è scoperto che il Covid-19 può essere rilevato fino a tre ore dopo nell’aria, fino a quattro ore su rame, fino a 24 ore su cartone e fino a due o tre giorni su plastica e acciaio inossidabile.

Il lavoro mostra l’importanza delle misure igieniche consigliate dai funzionari sanitari, come lavarsi le mani e non toccarsi il viso. “È uno studio solido che risponde alle domande poste dalle persone” e mostra il valore e l’importanza dei consigli sull’igiene che i funzionari della sanità pubblica hanno sottolineato, ha dichiarato Julie Fischer, professoressa di microbiologia alla Georgetown University. “Quello che dobbiamo fare è lavarci le mani, essere consapevoli che le persone infette possono contaminare le superfici” e tenere le mani lontane dal viso, ha aggiunto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.