Derubata la protezione civile: la refurtiva era nel campo rom

Loading...

Risveglio amaro per i volontari del direttivo Roe (Raggruppamento operativo emergenze) della Protezione Civile di via della Bufalotta.

Gruppo sempre pronto a intervenire in caso di necessità. Sono entrati nella sede che ospita tre associazioni rubando attrezzature e un veicolo per un valore di circa 10mila euro. Il furto è avvenuto nella notte fra il 16 ed il 17 ottobre nei locali che si trovano a Montesacro, appena fuori da grande raccordo anulare.

Loading...

Hanno rubato pompe idrovore, seghe elettriche, generatori elettrici e computer della sala operativa che monitorano il territorio. Sono entrati forzando le finestre dello stabile, dopo aver rotto le telecamere di sorveglianza, in modo da non essere immortalati. La beffa è che una delle radiotrasmittenti sottratte era rimasta accesa e quindi, poche ore dopo, si è riusciti a geolocalizzarla in via di Salone.

poliziotti del reparto Volanti, intervenuti ieri mattina intorno alle 10, hanno seguito questa traccia per recuperare la refurtiva. Data la posizione rilevata attraverso il segnale radio, è probabile che gli autori del furto siano stati i rom che abitano nel campo nomadi di via di Salone.

L’edificio in cui si è verificata l’effrazione notturna è di proprietà del comune di Roma ed è stato concesso in comodato d’uso a tre associazioni della Protezione civile. I ladri hanno rubato anche il furgone dei volontari. Un veicolo bianco in dotazione a Fukyo onlus. Un danno considerevole se si pensa che queste organizzazioni operano grazie alle donazioni e al volontariato.

malviventi che si sono introdotti nello stabile hanno devastato l’ufficio e portato via materiale di vitale importanza per svolgere le loro attività. Ora si attendono gli arresti.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.