Di Battista sul tema dei migranti: ‘Usato dal sistema mediatico per far credere che il M5S sia subalterno alla Lega’

Loading...

“Vedo che Salvini sta un po’ dovunque. Sarà bravo con la comunicazione, ma io ci vedo una strategia dei media, quella di imporre sempre esclusivamente “il tema dell’immigrazione”.

Così Alessandro Di Battista sul tema dei migranti durante una diretta su Facebook dal Messico.

“Si vuole far credere – ha aggiunto – che il Movimento 5 Stelle sia subalterno alla Lega, perché penso che per gran parte del sistema mediatico, interconnesso con il sistema finanziario, il M5s sia ancora il pericolo pubblico numero uno, più della Lega. Tra l’altro questo mi rincuora”.

Secondo l’ex deputato bisogna indagare sulle cause dei fenomeni migratori.

Di Battista ha ribadito quanto detto sul social network in una intervista al settimanale oggi:

Loading...

“Detto questo, voglio anche aggiungere una cosa: il 90% del sistema mediatico si concentra quasi esclusivamente sull’immigrazione,” ha affermato, aggiungendo che si tratta di “una strategia per provare a far credere ai cittadini che il MoVimento 5 Stelle non si stia occupando di altro”.

“E invece, – ha spiegato – Luigi Di Maio come ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico sta facendo atti importanti e inediti. Tutto questo mi fa credere che per un certo tipo di establishment il MoVimento sia un nemico più forte della Lega”.

Quanto al suo viaggio in America, l’esponente 5Stelle ha detto: “Cosa mi manca dell’Italia? Gli amici storici che, dopo la mia elezione in Parlamento, hanno continuato a trattarmi come prima. Mi mancano i colleghi parlamentari dei Cinque Stelle che stanno facendo un lavoro bellissimo. E poi mi manca molto Luigi… Lo considero uno dei miei migliori amici”.

Di Battista ha anche affermato che i termini “pacchia” e “crociera”, usati da Matteo Salvini, “non appartengono al mio vocabolario”

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.