CANALE 5 IN LUTTO, IL VOLTO NOTO DELLA TV ITALIANA È APPENA VENUTO A MANCARE: FAN SOTTO CHOC

Estate terribile, quella in corso, sotto molti punti di vista. Il mondo dello spettacolo e della tv, quello che deve fare i conti con una graduale ripresa dopo il periodo di stop forzato legato alla pandemia, è colpito da lutti davvero forti.

Dopo la morte di Piero Angela, uno dei divulgatori scientifici e dei conduttori più famosi e amati d’Italia, avvenuta per cause naturali, ma che ci ha lasciato un vuoto incolmabile, è arrivata un’altra terribile notizia.

Un nuovo decesso che, come un fulmine a ciel sereno, ha colpito un altro volto noto della tv italiana. Nessuno avrebbe mai potuto pensare ad una tragedia così.

Eppure la morte non dà preavviso, non si annuncia. Arriva e ti rapisce, gettando nello sconforto più totale tutti coloro che hanno amato quella persona, l’hanno circondata di affetto sino all’ultimo istante, quello in cui il suo cuore ha smesso di battere.

La devastante notizia, che ha iniziato a circolare sul web, ha lasciato senza parole i fan, ancora sotto choc per il decesso di un talento così grande e amatissimo dal pubblico.

E’ dura dover dire addio a una persona che è riuscita a contagiare tutti con il suo sorriso, le sue battute ironiche, il suo grande talento. Solo 2 settimane dopo aver scoperto una malattia fulminante, Anna Rita Luceri si è spenta a soli 48 anni.  La comica, originaria di Martano, in provincia di Lecce, da anni riusciva a contagiare tutti con la sua allegria, a portare quella giusta dose di spensieratezza che tanto ci serve, soprattutto in questi tempi così bui. Immediatamente dopo la diffusione della notizia del suo decesso, tantissimi artisti salentini o semplici spettatori, suoi fan da tanti anni, che apprezzavano il suo carisma, la sua verve, le hanno dedicato toccanti messaggi di cordoglio.

Comica e cantante del trio Ciciri e Tria, dal nome da una pietanza tipica pugliese, lanciato per la prima volta al laboratorio Zelig di Bari. La Luceri, assieme a altre due colleghe, Carla e Francesca, vestiva i panni di donne pia pugliese (le 3 donne pie pugliesi).  Con loro il grande Checco Zalone.  Nel 2007 arriva la partecipazione a Zelig Off , poi  ad  Arcizelig . Nel 2009 le tre comiche tornano in tv con Quelli che il calcio, poi nel cast di Bambine cattive su Sky.  Ma i programmi che le vedono protagoniste sono tanti. Tra questi  Colorado Cafè su Italia 1 e, infine, come ultima apparizione televisiva,  schermo  Tu sì que vales , su Canale 5.

Sicuramente la morte di Anna Rita Luceri, stroncata da una malattia fulminante in 2 settimane, rappresenta un duro colpo per il settore dello spettacolo e della musica salentina, essendo lei anche una bravissima cantante. Le 3 donne pie hanno sempre strappato lacrime d’allegria agli spettatori con la cantilena tipica della parlata salentina e i loro sketch in cui sono intente a pregare e a lamentarsi, fino a che il loro successo ha superato il Salento, la Puglia, conquistando i telespettatori di tutta Italia grazie al talento e alla loro simpatia.

Anna Rita Luceri da un po’ di tempo aveva deciso di intraprendere un percorso da solista, privilegiando la sua “versione” da cantante. Una voce stupenda la sua, con la quale omaggiava la tradizione popolare salentina in feste e spettacoli. Le due colleghe del trio comico “Le Ciciri e Tria” l’hanno voluta ricordare con una foto in bianco e nero, accompagnata da poche ma molto sentite parole: “Stretta a noi… per sempre!”.

Questo il lungo messaggio dei familiari in memoria della comica scomparsa: “Anna Rita nostra. Avremmo dovuto capirlo dalla luminosità dei tuoi occhi, dalla generosità del tuo sorriso, dalla profonda dolcezza della tua voce, dalla minuziosa precisione con cui facevi ogni cosa, dimostrandoci di aver conosciuto l’armoniosa geometria dell’Universo, che tu non eri di questo mondo. Custodiremo i doni che ci hai lasciato, il tuo amore di moglie e mamma , la tua devozione di figlia e sorella, l’amicizia di cui eri capace, come segni preziosi di quanto Dio ci abbia amato, eleggendoci come tua dimora terrena per questi 48 anni”. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.