Festival di Sanremo in lutto, la sua morte improvvisa lascia un grande vuoto nella musica

In Italia tutti conoscono la nota kermesse musicale del Festival di Sanremo. Si tratta di uno degli eventi musicali più belli del mondo, un festival importante dove partecipano tutti i migliori cantanti nazionali. Ogni anno il Festival ospita anche numerose personalità vip internazionali, in questi mesi si comincerà a preparare l’ennesima edizione che andrà in onda nel 2023. Solitamente il Festival di Sanremo si tiene nel mese di febbraio, quindi in inverno.

Tra gli artisti che nel tempo hanno partecipato alla kermesse c’è sicuramente Al Bano Carrisi, una delle personalità più note del mondo della musica italiana. Originario di Cellino San Marco, in provincia di Brindisi, l’artista è noto anche per la sua storia naufragata con Romina Power. In queste però un gravissimo lutto lo ha colpito nel profondo, vediamo che cosa è accaduto.

La brutta notizia, “è morta”
Secondo quanto si apprende dai media nazionali, è venuta improvvisamente a mancare Pamela Rosato, la violinista che ha collaborato anche con Al Bano Carrisi. Originaria di Mesagne, in provincia di Brindisi, Pamela aveva 42 anni. La Rosato è morta a Senigallia lo scorso 26 giugno, lì dove si era trasferita.

Purtroppo Pamela lottava da tempo contro una brutta malattia che non le ha lasciato scampo: è deceduta all’ospedale Torrette. I funerali si sono svolti martedì 28 giugno nella chiesa di Cesanella. Una seconda cerimonia sarà in queste ore presso la Chiesa Madre di Mesagne. Grande dolore per i famigliari e chi la conosceva.

Accanto c’è stato fino alla fine il marito Stefano Maltempi, assieme alla madre Filomena, al padre Cosimo e la sorella Stefania. Pamela Rosato assieme all’orchestra “Terra D’Otranto” aveva appunto partecipato al Festival di Sanremo. Da due anni insegnava presso la scuola “Centro Studi Musicali” di Brindisi e anche presso la Fondazione “Anna Milanese” sita in Mesagne. Pamela mancherà molto al mondo della musica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.