Italia, terribile tragedia in autostrada: ci sono morti e feriti

Le strade italiane tornano drammaticamente a macchiarsi di sangue, poco fa un terribile incidente ha causato diversi morti e feriti. L’arrivo tempestivo dei soccorsi non è riuscito ad evitare una tragedia purtroppo già consumatasi. Sono ancora in corso di accertamente le cause che hanno procurato il drammatico sinistro stradale.

Sul posto è intervenuto anche un elisoccorso per trasportare rapidamente in ospedale i superstiti. A causare il terribile schianto, che ha coinvolto ben 3 veicoli, pare sia stato un tragico errore umano. Quando uno dei conducenti si è accorto della gravissima svista, era ormai troppo tardi: ecco cosa è successo.

L’accaduto
Secondo quanto riportato da ‘Rainews.it’, il drammatico incidente si è verificato lungo l’autostrada A7 Milano-Genova, in provincia di Pavia. Nello schianto hanno perso la vita due persone, mentre sale a 3 il bollettino dei feriti. Appena giunti sul posto, i soccorritori del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso delle due vittime, mentre i feriti, tra cui anche un bambino, sono stati immediatamente trasportati in ospedale, il più grave al San Raffaele di Milano in elisoccorso.

Stando alle prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, la causa dell’incidente è davvero incredibile: purtroppo uno dei conducenti avrebbe sbagliato ad imboccare l’autostrada, procedendo controsenso per diversi km, dal casello di Casei Gerola sino praticamente allo schianto. L’impatto è stato terribile, tanto da non lasciare scampo sia all’uomo di origini milanesi che procedeva nel verso sbagliato, che alla donna che non è riuscita ad evitare il frontale.

Ad essere coinvolta anche una terza auto, con 3 persone a bordo, che ha perso il controllo per via dei rottami presenti sulla carreggiata. Il conducente di questo veicolo si troverebbe ora in codice rosso al San Raffaele, mentre il bambino e la cugina sono stati trasportati in codice verde all’ospedale San Matteo di Pavia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.