Guerra in Ucraina, le parole di Luigi di Maio: “L’Italia è pronta”

Il ministro pentastellato, Luigi Di Maio ha parlato della posizione dell’Italia riguardo alla guerra in Ucraina durante la conferenza The State of the Union a Firenze. Il ministro degli Esteri ha garantito che l’Italia farà di tutto per agevolare le trattative per la pace. Inoltre ha illustrato il piano per quanto riguarda il prezzo del gas importato dalla Russia.

Luigi Di Maio, il piano dell’Italia per la guerra in Ucraina

“L’Italia sostiene un percorso europeo per l’Ucraina, che comporterà le necessarie riforme. In attesa della risposta della Commissione per identificare i prossimi passi, l’Italia è pronta a offrire all’Ucraina l’assistenza tecnica necessaria durante questo processo”, ha assicurato Di Maio, parlando della guerra dell’est Europa. “L’Ucraina appartiene alla famiglia europea”, e come tale, dovrebbe far parte dell’Unione europea.

Il titolare della Farnesina ha anche spiegato che “l’Italia è pronta a diventare uno Stato garante nel quadro di un possibile trattato russo-ucraino che prevede la neutralità di Kiev”. Il ministro degli Esteri ha ricordato che l’obiettivo primario è quello di garantire la pace. “L’aggressione della Russia all’Ucraina ha creato un grande sconvolgimento. Ora dobbiamo porre le basi per una pace duratura in Europa”.

Luigi Di Maio sul prezzo del gas

Il ministro del Movimento 5 stelle ha dichiarato che l’Italia, assieme all’Unione europea, sta facendo di tutto per garantire la sicurezza energetica. “Promuovendo nuovi meccanismi comuni, come gli acquisti collettivi di gas e requisiti minimi comuni di stoccaggio e valutando gli interventi sui mercati energetici. A questo proposito, l’Italia sostiene la possibilità di porre un tetto ai prezzi del gas”, ha ribadito.

Ora l’Europa si sta muovendo in modo tale da diventare il più possibile indipendente dalla Russia. “I leader dell’Ue hanno inoltre deciso di eliminare gradualmente la dipendenza dell’Ue dalle importazioni russe di gas, petrolio e carbone il prima possibile – ha assicurato Luigi Di Maio -. L’Italia ha già rafforzato la cooperazione con i fornitori di energia alternativa, pur mantenendo il suo impegno a lungo termine per la transizione verde che rimane la soluzione definitiva che unisce resilienza, autonomia e sostenibilità”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.