Russia, il discorso di Putin alla nazione: “Operazione militare per evitare il genocidio. Attueremo i nostri piani”

Il presidente russo Vladimir Putin sta tenendo un discorso alla nazione presso lo stadio Luzniki, dove sono radunate migliaia di persone in occasione dell‘anniversario dell’annessione della Crimea alla Russia. La Grande arena sportiva del complesso Olimpico Lužniki, più informalmente Stadio Nazionale Lužniki, è un impianto sportivo multifunzione che nel 2018 ha ospitato la finale della Coppa del Mondo.

La gran parte dei presenti ha una “Z”, diventata ormai simbolo dell’invasione dell’Ucraina, cucita sul petto.

Il discorso di Putin alla nazione
“L’obiettivo dell’operazione speciale in Ucraina è evitare il genocidio nel Donbass. Sappiamo esattamente cosa fare, attueremo tutti i nostri piani“. Sono state queste le parole che Putin ha rivolto alla nazione.

LEGGI ANCHE: A quanto ammonta davvero il patrimonio di Vladimir Putin
L’evento è intitolato “Per un mondo senza nazismo, per la Russia, per il presidente”.

Dal Ministero degli Affari Interni di Mosca fanno sapere che circa 203mila persone si sono radunate a Luzhniki. Nello stadio pare ci fossero 95mila persone. Le tribune possono ospitare 80mila ospiti, ma altri erano sul campo di calcio. 100mila, invece, coloro che si sono radunati nei dintorni. Alcuni utenti di Twitter sostengono che i presenti sono stati pagati per partecipare.

In occasione dell’anniversario dell’annessione della Crimea, il presidente russo ha aggiunto: “Abbiamo risollevato la Crimea dal degrado e dall’abbandono, dalle condizioni pessime in cui versavano”.

Tv russa taglia il discorso del presidente
Le parole di Putin hanno subito alimentato le polemiche. Inoltre, durante la diretta, la tv di Stato russa ha tagliato improvvisamente il discorso del presidente. Al taglio sono seguiti alcuni canti patriottici.

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha fatto sapere che il taglio è stato causato da “un guasto tecnico al server“. Tuttavia, c’è chi sostiene che il discorso fosse preregistrato o diffuso in differita.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.