Lutto nel giornalismo italiano, cronista scomodo e onesto se n’è andato a 45 anni

Scrittore, saggista, giornalista: 5 romanzi e 3 saggio all’attivo tra cui ‘Pallone Criminale’ il libro scritto a quattro mani con Simone Di Meo, legato al malaffare legato al mondo delle scommesse, che li aveva dato la celebrità. Aveva 45 anni e la sua carriera era iniziata nel 2001 sulle colonne di Panorama. Laureatosi in Scienze Politiche nel 2002, si trasferisce a Milano dove consegue un master in giornalismo e inizia a collaborare con altre riviste, Chi ed Economy, e per la televisione, Quarto grado su Rete 4.

Era vice caposervizio a Donna Moderna. Nel 2010 vince il premio giornalistico europeo sulla salute e i diritti del malato, assegnato dall’Ue per l’inchiesta di copertina “Ladri di speranza”, pubblicata da Panorama. Giorgio Mulè, oggi deputato e sottosegretario alla Difesa, ricorda così Gianluca Ferraris, che diresse a Economy e Panorama: “Quando stamattina Ilaria Molinari mi ha chiamato per comunicarmi la morte di Gianluca Ferraris, mi è parso di rivederla nel mio ufficio alla fine del 2009. All’epoca ero direttore del settimanale Panorama e Ilaria insieme con Gianluca mi propose un’inchiesta sulle cellule staminali e sul mercato ignobile che c’era intorno a questa vicenda”.

gianluca ferraris giornalista morto 45 anni

Gianluca Ferraris era un ‘cronista di razza’

“Si trattava di un’inchiesta sulle “cliniche della guarigione”: in realtà erano cure fasulle che illudevano i pazienti, spesso malati terminali, rubandogli i soldi”. Su quel servizio Gianluca Ferraris lavorò a lungo con Ilaria, riuscendo a “infiltrarsi” nelle cliniche e dimostrando in modo inequivocabile il marcio. Quell’inchiesta coraggiosa e straordinaria valse a Gianluca e Ilaria la copertina di Panorama e soprattutto, nel 2010, il primo premio europeo per il giornalismo sulla salute indetto dalla Commissione europea”.

gianluca ferraris giornalista autore 3 romanzi


E ancora: “Un riconoscimento eccezionale in una competizione che vedeva, Gianluca Ferraris e Ilaria, gareggiare con giornalisti degli altri 27 stati membri dell’Europa”. L’altro grande amore di Ferraris era narrativa alle quale dal 2014 si era dedicato esclusivamente. In prevalenza noir e gialli e nel 2021 aveva esordito con “Perdenti” (Piemme) con cui aveva dato vita a un nuovo ciclo di romanzi con protagonista l’avvocato milanese Lorenzo Ligas.

gianluca ferraris giornalista e saggista


Tre, come detto, i romanzi di Gianluca Ferraris editi da Novecento. A Milano nessuno è innocente, Piombo su Milano e Shaboo. Era anche autore di podcast di true crime per la piattaforma Storytel, tra cui Mostri e Ludwig. “Con Gianluca se ne va troppo presto un cronista di razza dai modi gentili e garbati – conclude Mulè -. Bastava sentirlo parlare: sempre con un timbro misurato e rispettoso di qualsiasi interlocutore. Lo piango insieme ai familiari, agli amici e ai colleghi che in questo breve periodo della sua vita gli sono stati vicini”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.