“Piazza Pulita”, la profezia del generale Graziano: “Cosa succederà a Putin”

Ha partecipato in qualità di ospite durante la puntata di ieri, 10 marzo, di Piazza Pulita, il generale Claudio Graziano, presidente del Comitato militare Ue e ufficiale più alto in grado di tutta Europa. La puntata aveva come focus la guerra in Ucraina. Il generale si è espresso sull’argomento e ha detto quello che secondo lui succederà a Vladimir Putin.

Piazza Pulita generale Graziano

“Piazza pulita”, l’opinione del generale Graziano sul conflitto in Ucraina

“La situazione oggi è una prosecuzione dei primi 15 giorni di guerra, particolarmente cruenta – ha spiegato il generale Graziano -. Kiev è l’obiettivo principale, l’avanzata russa muove su tre direttrici”. Ciò che ha voluto sottolineare il militare è “la resistenza delle forze armate ucraine e del popolo ucraino: probabilmente le loro forze militari non sono 100mila unità, ma 40 milioni di persone pronte a combattere per il loro paese”.

Il conduttore di Piazza pulita, Corrado Formigli, gli ha poi chiesto un’opinione sulle discutibili notizie relative al logoramento delle forze russe. “La disinformazione è ovunque – ha detto Graziano -. Dopo 15 giorni di combattimento sicuramente le forze ucraine risentono della stanchezza. Anche i russi si sono trovati di fronte una resistenza inattesa.” Tuttavia qualche falla nel sistema di combattimento russo c’è. “Nelle operazioni non hanno coordinato le manovre come si sarebbe aspettati: hanno dei problemi ma l’offensiva continuerà.”

La profezia sul futuro di Vladimir Putin

“Vladimir Putin questa guerra non può vincerla ma non può perderla. I russi hanno problemi logistici ma hanno una potenza soverchiante rispetto a quella ucraina”. Ha affermato il generale. Insomma i russi non hanno intenzione di fermare l’offensiva e al tempo stesso l’Ucraina sembra non voler arrendersi. “Possibile che in atto di un’occupazione russa l’Ucraina continui la resistenza, che questo diventi una sorta di Vietnam russo. Non credo che governo e popolo ucraini accettino le condizioni di Putin”. Il popolo ucraino, secondo il generale Graziano, comunque non accetterebbe le condizioni della Russia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.