Guerra in Ucraina, gli effetti sui conti correnti: cosa sta succedendo

Nonostante la guerra si combatta sul suolo ucraino, gli effetti collaterali in breve tempo potrebbero colpire l’intero pianeta. L’aumento dei carburanti e della bolletta di luce e gas sono due esempi immediati delle conseguenze economiche del conflitto scatenato da Putin il 24 Febbraio 2022 con l’invasione dell’Ucraina. Con il passare del tempo queste conseguenze a livello economico potrebbero diventare molto pesanti. Dunque, al momento, in Italia è ragionevole fare delle considerazioni sulla gestione dei propri risparmi e del proprio conto corrente. (Continua dopo la foto)

Guerra in Ucraina, effetti devastanti sui conto correnti: cosa sta succedendo

Le conseguenze economiche della guerra tra Russia e Ucraina iniziano a farsi sentire in tutto il mondo, così come anche in Italia. Visto che, almeno per il momento, non sembrano esserci soluzioni immediate per porre fine al conflitto, è giusto fare delle considerazioni sulla gestione dei propri risparmi e del proprio conto corrente. Come riportato da Libero, “il punto è che lasciando i soldi sul conto è possibile che il “peso” del denaro diminuisca, anche se non vengono utilizzati e anche in assenza di interventi esterni. Questo perché il potere d’acquisto del denaro potrebbe subire un forte contraccolpo a causa dell’aumento dei prezzi e del costo della vita, così come dell’inflazione. […]. L’inflazione, dunque, può avere effetti pesantissimi sui nostri risparmi, in particolare in questo momento, con le conseguenze da pagare per l’invasione russa in Ucraina”. (Continua a leggere dopo la foto)

Il punto della situazione in Europa

La guerra tra Russia e Ucraina è giunta al quindicesimo giorno: ad Antalya, in Turchia, i colloqui tra il ministro degli esteri russo Lavrov e quello ucraino Kuleba non hanno portato a conclusioni concrete. L’economia russa continua ad essere colpita duramente dalle sanzioni occidentali: Mosca potrebbe andare in default. Naturalmente anche l’Europa e il resto del mondo potrebbe risentire di numerose conseguenze economiche nei prossimi mesi. Il Regno Unito ha imposto sanzioni, tra le quali figurano divieti di viaggio e congelamento dei beni, a sette oligarchi russi, tra cui Roman Abramovich. Infine, per domani è previsto un incontro tra Putin e il presidente bielorusso Lukashenko.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.