Allerta alimentare, 11 intossicati e un morto in seguito al consumo di un noto champagne. Ecco cosa sta succedendo

l Ministero della Salute ha emanato un avviso di sicurezza riguardante 11 intossicazioni e un decessi, in due Paesi europei, in seguito al consumo di uno champagne di un noto marchio per presenza di MDMA

Allerta alimentare, 11 intossicati e un morto in seguito al consumo di un noto champagne. Ecco cosa sta succedendoAllerta alimentare, nuovi richiami dal Ministero della Salute

IL RUOLO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Tra i compiti principali del Ministero della Salute c’è la tutela della salute pubblica: è per questo motivo che l’ente monitora costantemente i prodotti alimentari presenti sul mercato e provvede a richiamarli laddove si presentino pericoli per la salute o ad emettere avvisi di sicurezza, informando tempestivamente la popolazione a riguardo. Tra gli avvisi di sicurezza più recenti ce n’è uno riguardante delle bottiglie di champagne.

UNDICI CASI DI INTOSSICAZIONE E UN DECESSO IN SEGUITO AL CONSUMO DI UN NOTO CHAMPAGNE

Tramite il RASFF, Sistema di allerta rapida per alimenti e mangimi, sono stati segnalati 11 casi di intossicazione e un decesso, avvenuti nei Paesi Basssi e in Germania, a seguito del consumo di una bottiglia di champagne da 3 litri del marchio Moët & Chandon Imperial Ice. Sette intossicazioni e una vittima in Germania, quattro intossicazioni nei Paesi Bassi. Le bottiglie interessate, identificate dal numero di lotto LAJ7QAB6780004, conterrebbero MDMA (3,4-methyl enedioxymethamphetamine, nota con il nome di ecstasy).

MDMA NELLE BOTTIGLIE: AL VIA L’INDAGINE

Stando alle prime indagini, le bottiglie in questione sarebbero state manipolate: i tappi, infatti, non corrispondono ai tappi iniziali e le bottiglie potrebbero anche essere state completamente svuotate di champagne e quindi riempite con puro MDMA liquido. Lo champagne contenente MDMA liquido, a quanto rilevato, non farebbe bollicine perché non conteneva anidride carbonica; avrebbe un colore bruno rossastro, che si scurisce col tempo; avrebbe un odore aromatico-fruttato, sebbene questo non era simile allo champagne. In Italia non sono stati segnalati casi di intossicazione correlabili al consumo di questo prodotto: è in corso un’indagine in diversi Paesi europei.

COS’È L’MDMA

L’MDMA, come si legge sul sito del Ministero dell’Interno, è una sostanza sintetica comunemente nota come ecstasy: si presenta come polvere bianca o biancastra oppure in cristalli solubili in acqua. Questa sostanza agisce come stimolazione del sistema nervoso centrale e la sua ingestione causa euforia, aumento della sensibilità sensoria e marcata stimolazione centrale. Gli effetti collaterali sono numerosi e questa sostanza mette sotto pressione cuore, fegato e reni. In caso di sovradosaggio si possono verificare crampi muscolari e allucinazioni, raramente anche attacchi d’asma e crisi epilettiche. Esistono anche dei rischi a lungo termine.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.