Ucraina, alle 15:30 il Consiglio dei Ministri per inviare nuovi aiuti militari

Alle 15:30 di lunedì 28 febbraio è in programma un Consiglio dei ministri che valuterà nuove disposizioni relative alla crisi creatasi in Ucraina dopo l’invasione russa: il governo italiano intende in particolare intervenire per garantire sostegno e assistenza a Kiev attraverso la cessione di mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari alle autorità governative ucraine.

Consiglio dei Ministri sulla crisi Ucraina
Si tratta in particolare di misure che integrano il contenuto del decreto legge già approvato il 25 febbraio. Questa seconda normativa, ha riferito Palazzo Chigi, servirà anche ad introdurre una procedura che consentirà maggiore flessibilità nell’uso delle diverse sorgenti di energia elettrica del paese.

Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha già annunciato che l’Italia ha rafforzato la propria presenza militare in Romania.

“Nell’ambito del rafforzamento della postura di deterrenza sul fianco Est dell’Alleanza, l’Italia ha potenziato la propria presenza in Romania raddoppiando il numero degli Eurofighter già operanti nell’attività di airpolicing“, aveva spiegato. Se infatti prima erano quattro i caccia intercettori presenti sul fronte, altri quattro sono stati inviati nella base di Mihail Koglniceanu di Costanza, nel sud-est del Paese.

Quali armi invierà l’Italia
Tra gli aiuti militari che il nostro paese invierà all’Ucraina vi saranno:

equipaggiamenti per la difesa passiva;
missili in grado di neutralizzare carri armati o aerei;
mitragliatrici leggere e pesanti;
munizioni;
(probabilmente) mine anticarro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.