Italia, è successo durante la veglia: “E’ drammatico”

Le immagini dei bombardamenti in corso sono arrivate in diretta sui cellulari da parenti ed amici in Ucraina. Un momento drammatico che ha caratterizzato la veglia organizzata a Somma Vesuviana che ha raccolto in piazza la comunità ucraina del territorio ma anche tanti cittadini del posto.

Nella cittadina del Napoletano vivono 462 persone provenienti dall’Ucraina. Durante le preghiere ed i canti sono arrivati sui cellulari di giovani ma anche di persone anziane, immagini inviate loro da figli, amici e parenti dei bombardamenti in corso in più punti dell’Ucraina e non solo a Kiev.

Drammatica anche la testimonianza di una donna giunta da poco a Somma Vesuviana e che purtroppo ha la figlia bloccata ai confini tra Ucraina e Polonia.

“Tutta la comunità di Somma Vesuviana – sottolinea il sindaco, Salvatore Di Sarno – è unita in preghiera per un messaggio di pace. E’ stato un momento davvero toccante anche perché abbiamo ascoltato la testimonianza di italiani che sono in Ucraina per servizio di volontariato.

La nostra comunità ha dato un grande senso di vicinanza e sono contento di rappresentarla come primo cittadino”.

Cosa ne pensate di questa annosa situazione? Fate sentire la vostra voce sui socia..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.