Musica in lutto, addio Claudio. Con la sua musica ha fatto ballare tutti: “Ci mancherai”

Musica in lutto per la morte di Simonetti dj, all’anagrafe Claudio Rubinato, scomparso domenica 19 dicembre a causa di un malore. Il 48enne era di Rottanova, nel comune di Cavarzere, in provincia di Venezia, Veneto, era separato e aveva un figlio di 18 anni.

Come ricostruiscono i quotidiani locali, pare che domenica 19 dicembre sia stato colpito da un’embolia polmonare. Immediata la chiamata al 118. Arrivati sul posto, gli operatori sanitari hanno provato a rianimarlo ma purtroppo non c’è stato niente da fare. La scorsa settimana era stato ospite di un locale e aveva fatto ballare sulle note della sua musica.

Claudio Rubinato morto Cavarzere Simonetti Dj

Dj, animatore, e conduttore radiofonico, Claudio Rubinato era molto conosciuto nel basso Polesine e nella bassa veneziana. Aveva iniziato a lavorare nella radio della sua città ed era diventato uno dei dj più conosciuti della zona. Tantissimi, infatti, i messaggi di dolore degli amici e dei colleghi lasciati sui social.

Claudio Rubinato morto Cavarzere Simonetti Dj

La notizia della morte di Simonetti Dj è circolata in tutta la zona e alle condoglianze per la famiglia e ai ricordi degli amici o semplici conoscenti che apprezzavano il suo lavoro si è unito anche il sindaco di Cavarzere, Pierfrancesco Munari: “Un caro amico, una cara persona affabile e gentile molto conosciuta in paese”. Claudio Rubinato era stato sposato con Paolina ed era separato da qualche tempo, aveva un figlio diciottenne, Samuel e lascia anche i genitori: il padre Gianni e la madre Rosalia.

“Grazie per aver accompagnato con la tua musica le nostre serate del Ferragosto Rottanovano e i pomeriggi della Brusavecia”, si legge sulla pagina social del Comitato Cittadino Rottanova. E ancora il ricordo di un amico: “Un grande amico e un grande dj. Un ragazzo buono, onesto, sincero, disponibile”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.