Maltempo Italia, “Non uscite di casa”. L’allarme disperato: è allerta massima

Loading...

Il maltempo continua a imperversare, in queste ore si registrano nuovi allagamenti, crolli, frane e smottamenti nell’Agrigentino già colpito ieri dal tornado che si è abbattuto in provincia. In zona sta piovendo ininterrottamente da ore e in una zona già martoriata dal maltempo i danni stanno diventando ingenti.

Intensi nubifragi vengono segnalati oggi nell’area a nord della provincia dove le strade si sono trasformate letteralmente in fumi di fango a Santa Margherita Belice e Sambuca di Sicilia. Rischio esondazione anche San Giovanni Gemini e Allagamenti a Menfi. Problemi alla circolazione stradale si registrano su molte strade provinciali a causa di smottamenti e crolli.

Loading...

Allagamenti si stanno registrando sulla statale Palermo-Sciacca in molti punti e inoltre, sempre a causa delle intense piogge, oggi rimase sospesa anche la Circolazione ferroviaria sulla linea Palermo – Agrigento/Catania, tra Montemaggiore e Roccapalumba, per l’allagamento della sede ferroviaria.I danni provocati dalle abbondanti piogge dunque continuano ad interessare tutta l’area dove gli intensi nubifragi hanno mandato in tilt le condutture fognarie e fatto aprire voragini sul manto stradale sia nel capoluogo che in provincia.

Nell’Agrigentino si registrano accumuli di oltre 80 millimetri di acqua nelle ultime ore. Anche per questo il dipartimento di protezione civile ha diramato per oggi una allerta arancione per rischio idraulico su tutti i settori della Sicilia. La situazione potrebbe peggiorare ulteriormente nelle prossime ore quando la pioggia continuerà a cadere nelle stesse area già martoriate interessando però col passare del tempo anche la città metropolitana di Palermo dove già oggi si son registrati intensi nubifragi.

Dall’ex Provincia avvertono che “Il settore Infrastrutture stradali continua a monitorare con la massima attenzione la situazione e invita i cittadini a spostarsi sulla rete viaria provinciale solo in caso di assoluta necessità in considerazione dello stato di allerta meteo arancione previsto per tutta la giornata di oggi. Non è infatti possibile ripristinare appieno le condizioni di normale viabilità e di sicurezza finché continueranno le piogge.

Si sta inoltre procedendo alla diffida dei proprietari dei terreni adiacenti le strade provinciali ed ex consortili (cosiddetti “frontisti”) ed eventualmente alla notifica delle sanzioni previste per le violazioni al codice della strada. Molte opere eseguite da questi proprietari infatti risultano abusive o comunque non conformi a quanto previsto dalla normativa e creano sistematicamente danni alle sedi stradali per l’enorme quantità di fango e detriti provenienti dai terreni e trasportati dalle piogge sulle carreggiate”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.