Preoccupazione per Katie Price: la star finisce in ospedale dopo un’incidente stradale

Katie Price, la supermodella di fama internazionale il cui vero nome è Katrina Alexandra Alexis, ha avuto un incidente nel West Sussex, costa sud-orientale dell’Inghilterra, e al momento è ricoverata in ospedale dove sta ricevendo le cure del caso.

La 43enne è stata arrestata per sospetta guida in stato di ubriachezza e sotto effetto di droga e la sua auto si è ribaltata. La foto diffusa dalla polizia del Sussex è piuttosto preoccupante: l’automobile su cui viaggiava la star si è capovolta su un lato e si trova in parte fuori strada, in mezzo ad una siepe. Una fonte ha rivelato che la modella si trovava in cattive condizioni quando è arrivata la polizia, e tutti i suoi follower sono molto preoccupati per la sua salute.

L’incidente

 Il sinistro è avvenuto martedì 28 settembre nei pressi di Partridge Green intorno alle 6 e 20 del mattino. La ex modella, nota in tutto il mondo, rischia il carcere, perché sospettata di avere livelli di alcol e droga superiori ai limiti. Quel che è certo è che al momento dell’incidente era sprovvista di patente, che le era stata ritirata nel 2019.

Pochi giorni fa Katie Price aveva fatto parlare di sé perché aveva affermato di avere il cuore spezzato perché non riusciva a vedere suo figlio Harvey, 19enne, quanto avrebbe voluto. Harvey, che ha la sindrome di Prader-Willi, è autistico e parzialmente cieco, si trova in un college a tre ore di distanza dalla casa di Katie. “È duro stare così lontani” aveva dichiarato la modella durante un’intervista a Good Morning Britain.

Harvey – le parole di Katie Price – si trova a Cheltenham e continua a chiamarmi al telefono dicendomi ‘Mamma mi manchi, ho bisogno dei tuoi baci e delle tue coccole. Questo è particolarmente duro”. Forse alla base delle condizioni della supermodella c’è proprio la difficile situazione del figlio Harvey. Non è la prima volta che Katie Price ha problemi con la giustizia: in passato aveva già commesso sei reati.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.