“Addio”. Massimo Galli, il triste annuncio in diretta Tv

L’aria che tira, l’addio di Massimo Galli: “Gli ultimi 40 giorni”, vita stravolta per l’esperto. “Non voglio andare in pensione ma a 70 anni uno va a casa, sono i miei ultimi 40 giorni come primario”. Lo ha annunciato l’infettivologo Massimo Galli, dell’ospedale Sacco di Milano, ospite a L’aria che tira su La7. Ha poi aggiunto alla conduttrice Myrta Merlino: 

“Vado in pensione dal 1° novembre. Sono gli ultimi 40 giorni come primario. In ogni caso ho degli obiettivi e dei programmi di ricerca che continuerò a portare avanti”, ha svelato.

Mentre sull’ipotesi di una terza o addirittura quarta dose, il professor Galli ha espresso tutta la sua perplessità: “L’impressione è che, se arrivasse dall’estero qualcos’altro che non risponde perfettamente e non viene eliminata dalla vaccinazione che abbiamo, allora bisogna adeguarlo un’altra volta. 

Un po’ come succede con il vaccino per l’influenza, ogni anno dobbiamo ripetere la vaccinazione contemplando i nuovi ceppi che nel frattempo hanno circolato”.

Oltre a parlare della sua pensione, Massimo Galli ha fatto delle previsioni a proposito della situazione virus in autunno: “Chi fa il mio mestiere è doveroso che sia preoccupato, ma non con ansia e panico.

Non siamo ancora fuori dal problema, anche se la quantità di vaccinazioni che abbiamo ci mettono in condizione di non avere l’ondata terribile dell’anno scorso. La variante Delta? È talmente tosta che paradossalmente non è facile che ne venga fuori un’altra nel breve periodo”, ha specificato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.