Denise Pipitone, torna a parlare la ragazza di Scalea: “Sono dispiaciuta. Cosa farei se fossi veramente io?”

Loading...

«Non sono io e sono disposta a fare il test del Dna, ma ho tutti i documenti in regola. Sono nata il 4 maggio del 2002 in Romania, mia mamma non è qui con me e mio papà e morto», così Elena Denisa Grigoriu residente a Scalea in provincia di Cosenza, dove è stata segnalata alle autorità da una donna del posto che l’ha individuata come Denise Pipitone.

La ragazza romena fuga ogni dubbio mostrando il certificato di nascita e dichiara: «Sono dispiaciuta per la mamma di Denise perché è brutto dare false speranze, ma se fossi lei andrei a braccia aperte da Piera Maggio, ma non sono io».

Loading...

Sono nata in Romania il 4 maggio 2002. Ho una cicatrice ma non penso di essere Denise Pipitone. Se non mi credono sono disponibile a fare il test del DNA, ma non sono io.

Sto contattando mia madre che mi farà avere tutti i documenti compreso il certificato di nascita e quello di morte di mio padre. Io sono in Italia dal 2009. Stavo andando per i fatti miei quando una ragazza mi ha chiesto da dove venissi e ha notato una certa somiglianza con Denise (che è anche il mio nome).

Io sono dispiaciuta per Piera Maggio: è brutto dare una speranza ad una persona che cerca la figlia da tanto tempo. Se fossi veramente io andrei a braccia aperte, ma non sono io, non so come dirvelo. C’è un certificato di nascita che attesta che io sono chi dico di essere e non sono Denise“.

Ennesima speranza disattesa per il caso di Denise Pipitone. Dopo la vicenda che ha visto la madre Piera Maggio incrociarsi con quella della giovane russa Olesya Rostova, anche Denisa ovvero la 19enne di origini romene che vive in Calabria ha annunciato di non essere lei la bimba scomparsa da Mazzara del Vallo nel 2004 ormai 17 anni fa. Si attendono, però, importanti sviluppi sulla lettera anonima ricevuta l’altro ieri sera. La pista è molto calma e si spera vivamente che la persona che l’ha scritta si faccia avanti.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.