“Ora parlo io e tu ascolti”. Barbara D’Urso zittita dall’ospite. E in studio è alta tensione sul tema del momento

Loading...

Da alcuni giorni è ripartito ‘Pomeriggio Cinque’ di Barbara D’Urso e non stanno mancando già le polemiche. Nell’esordio della nuova stagione televisiva si è lasciata scappare un “obbligo vagi….e” al posto di “obbligo vaccinale”, ma in tanti hanno comunque criticato la sua conduzione, nonostante sia diventata decisamente meno esplosiva. Come sapete, sono state eliminate le parti relative al salotto gossip e quindi si dedica quasi esclusivamente su fatti di cronaca inerenti l’attualità.

Nella puntata del 10 settembre, l’ultimo della settimana, si è verificato un episodio inaspettato. La padrona di casa è stata letteralmente zittita da un ospite su un tema tanto importante quanto delicato. E Barbara D’Urso comunque non è ovviamente rimasta in silenzio, ma ha replicato a quelle frasi. Un momento di grande tensione in diretta su Canale 5 proprio nell’appuntamento conclusivo della prima settimana lavorativa. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa è successo durante la trasmissione.

Loading...

Si stava parlando del crocifisso in aule nelle scuole, infatti la Cassazione ha stabilito che “non può essere obbligatorio, ma non è nemmeno discriminatorio”. Ha preso la parola in collegamento un professore, che si era reso protagonista di un gesto che aveva sollevato polemiche, ovvero nascose il simbolo in classe. Rivolgendosi a Barbara D’Urso ha detto: “Fammi parlare e poi ascolto. Anche perché io avevo delle perplessità a partecipare a questo contesto”. E Carmelita ha risposto.

L’ospite si è dunque innervosito per essere stato stoppato da Barbara D’Urso, mentre esprimeva il suo concetto, e lei ha detto: “Accipicchiarella”. Prima di aggiungere: “Io non capisco coloro che vogliono togliere invece di aggiungere. Il crocifisso non è pericoloso, aggiungiamo anche i segni delle altre religioni”. Chissà se questo consiglio della presentatrice Mediaset sarà raccolto da alcuni istituti scolastici. Intanto, ciò che è certo che le polemiche intorno a questo tema proseguiranno ancora in futuro.

Non ci sono comunque più contenuti strappalacrime, ken umani o simili. Divieto di interrompere gli altri interlocutori, sobrietà e pacatezza. Anche nell’abbigliamento, oltre che nei toni e negli argomenti trattati, il programma di Barbara D’Urso ha smesso di essere il tempio del trash per trasformarsi in qualcosa di diverso. Poi la novità delle “Good News” che diventerà probabilmente un appuntamento fisso.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.