“Mi ha mandato Dio”. Uomo con giubbetto antiproiettile spara e uccide quattro persone, compreso un neonato

Loading...

Quattro persone, compreso un neonato, sono morte in una brutale sparatoria. Ad aprire il fuoco è stato un uomo con giubbotto antiproiettile che si definisce un survivalista (persona che vive la sua vita preparandosi all’apocalisse).

La sparatoria ha avuto luogo in due abitazioni distinte, poche ore prima dell’assalto una delle famiglie aveva avvisato la polizia, dopo aver notato movimenti sospetti intorno alla casa.

Uomo armato spara e uccide quattro persone

La sparatoria è avvenuta a Lakeland, Florida, in una zona residenziale intorno alle 4.30 del mattino circa (ora locale).

Ad essere coinvolte due abitaizioni di un quartiere sito in North Socrum Loop Road e Fulton Green Road, a circa un miglio a nord del liceo Lake Gibson.

Loading...

L’assalitore, ha fatto sapere lo sceriffo Grady Judd si è presentato armato e con indosso un giubbino antiproiettile davanti alle abitazioni. Secondo quanto riferito da un agente che era stato chiamato prima della sparatoria, l’uomo si sarebbe presentato dicendo: “Mi ha mandato Dio qui, per parlare con una delle tue figlie“. Un episodio accaduto intorno alle 7.30 di sera, 9 ore dopo la tragedia.

Lo scontro a fuoco con la polizia

Al loro ritorno, gli agenti di polizia hanno trovato l’uomo, armato di tutto punto e barricato in casa, dopo aver dato fuoco ad un camioncino: “In quel momento abbiamo sentito una raffica di proiettili, una donna che gridava e un bambino che piangeva“. Solo dopo uno scontro a fuoco sono riusciti ad entrare, trovando i corpi di tre persone compresi quelli di una donna e di un neonato. La quarta vittima è stata trovata nell’abitazione accanto, mentre ancora viva ma gravemente ferita c’è anche una ragazzina di 11 anni.

Il commento dello sceriffo è stato durissimo, durante la conferenza stampa Judd ha detto: “Solo un codardo agisce così, è facile uccidere quando tu hai un’arma e loro no“. L’uomo ha dapprima tentato la fuga, per poi essere fermato e portato in ospedale. Lì ha tentato ancora una volta uno scontro a fuoco con la polizia, per poi essere definitivamente neutralizzato: l’uomo a quanto pare farebbe uso di metadone, la sua identità non è stata svelata.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.