“Ho cambiato sesso, ora sono donna”. Il figlio vip cambia vita e sposa il suo storico fidanzato

Loading...

In quel corpo non ci si era mai sentito davvero. E così il figlio della vip, stella di prima grandezza del cinema, ha deciso di cambiare sesso. Una decisione che non ha spiazzato la famiglia. “Io e mio marito – ha detto l’attrice in un’intervista rilasciata al magazine Aarp – abbiamo vissuto con meraviglia e orgoglio la trasformazione di nostro figlio Thomas in nostra figlia Ruby”. E ancora: “Lei e il suo fidanzato si sposeranno l’anno prossimo nel corso di una cerimonia di matrimonio che officerò io stessa”.

Ruby, che lavora attualmente come editor di giochi per computer, è arrivata a questa convinzione attraverso un lungo processo di riflessione. Un processo che ha aiutato a maturare anche la mamma vip. La transizione di Ruby è stato un momento importante: le ha fatto capire che il genere non è più fisso come un tempo e l’importanza di mettere da parte le “vecchie idee” alla ricerca di sé e di chi siamo davvero.

Jamie Lee Curtis


“Ho capito che il genere sessuale non è fisso e da allora ho buttato via quella vecchia idea e ho imparato invece che la vita è una metamorfosi costante”. Così ha parlato Jamie Lee Curtis, l’attrice, star del film “Halloween” e nota per altri grandi titoli come “Terminator”, al fianco Ruby in questo cambiamento che non spaventa Jamie Lee Curtis.

Loading...
Jamie Lee Curtis


Ben altri i demoni che Jamie Lee Curtis ha dovuto affrontare, per vittima della dipendenza da cocaina se non spinta, quanto meno non frenata, da suo padre, il celebre attore Tony Curtis.“Abbiamo condiviso le droghe”, ha dichiarato lei in un’intervista a Variety. “C’è stato un periodo di tempo in cui ero l’unica che parlava con lui. Avevo sei fratelli. Ora ne ho cinque, perché mio fratello, Nicholas, è morto di overdose di eroina quando aveva 21 anni”.

Jamie Lee Curtis


Jamie Lee Curtis, oltre che una grande attrice, è un’attiva sostenitrice di ospedali per bambini. Dal 2008 è una figura di riferimento presso il Children’s Los Angeles Hospital e ha anche sostenuto l’apertura di una nuova struttura per l’organizzazione nel 2011. È stata ospite d’onore dell’11º gala annuale e della raccolta fondi del 2003 programmata da Women In Recovery, un’organizzazione non-profit con sede in Venice, California per la riabilitazione delle donne in difficoltà. È coinvolta anche nella Children Affected by AIDS Foundation, come presentatrice dell’evento annuale Dream Halloween, lanciato in ottobre.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.