Michelle Hunziker, l’aggressione appena arrivata a Milano: “Cercava di sfondare la porta”

Loading...

Michelle Hunziker racconta di aver vissuto anche lei alcune situazioni terribili in passato, una di queste, risale ai primi tempi in cui si trasferì a Milano dove viveva in un monolocale al piano terra vicino ad un cinema per adulti. Una sera, la conduttrice di Striscia la notizia racconta di essere stata seguita da un uomo che voleva entrare in casa sua: “Cercava di sfondare la porta, diceva le cose peggiori. E io mi sono trovata seduta sul letto con un coltello in mano a pregare che non riuscisse ad entrare”.

Loading...

Michelle Hunziker spiega che anche per quanto riguarda gli inizi della sua carriera non ha avuto vita facile. Racconta di aver ricevuto proposte indecenti e ricatti in cambio di ingaggi. “Mi è capitato di tutto e di più, ma sono riuscita a non cadere in nessuna trappola”, afferma la Hunziker orgogliosa del fatto che qualunque traguardo è riuscita a conquistare se l’è ampiamente meritato.

Di quegli anni ricorda anche una cosa che ancora oggi detesta. “Vi faccio una confessione… Io ho sempre detestato andare nei mezzi pubblici, ovunque, anche negli aerei con le persone che stanno male”, ha rivelato. In passato ha ricordato la sua infanzia con l’amico Adrian. I due correvano con i pattini a rotelle, soprattutto nei supermercati e non mancavano le cadute tanto che la stessa Hunziker ha ammesso che ancora adesso porta le cicatrici sulle ginocchia a causa dei vari colpi ricevuti. Infine ha anche raccontato la malattia che ha colpito la figlia Aurora col coronavirus. “Non mi sento molto bene. Adesso sono in autoisolamento. Ho contratto il Covid quindi non riuscirò a raggiungervi”, aveva spiegato.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.