Vittorio Sgarbi imbarazza Myrta Merlino a L’Aria Che Tira: “Come hai fatto a vivere con Domenico Arcuri?”. E lei: “Ti odio”

Loading...

Domenico Arcuri non piace a nessuno, neppure a Vittorio Sgarbi. Ed è proprio il critico d’arte, ora in corsa per Roma, a rompere un tabù a L’Aria Che Tira. Il commissario per l’emergenza coronavirus è anche l’ex marito di Myrta Merlino. La conduttrice, nonostante Arcuri sia stato il vero protagonista di questa pandemia, si è ben vista dal nominarlo. Fino a quando non ha avuto in collegamento su La7 Sgarbi. “Guardavo i messaggi arrivati su di noi, sono molto positivi”, ha confessato il parlamentare quando la conduttrice gli ha chiesto cosa stesse facendo con il suo cellulare.

Loading...

Parole che hanno ingolosito la giornalista: “Sono anche per me?”. “Sì, sì – ha subito replicato -. Tutti dicono che sei bella, buona e gentile e non capiscono come hai fatto a vivere col commissario, perché sei in uno stato d’emergenza e invece tu devi vivere una vita serena. Ero io adatto a te”. Una battuta che ha creato imbarazzo in studio. La stessa Merlino ha tentato di cambiare discorso, senza però lasciare “impunito” l’ospite: “Sgarbi ti odio, ti odio!”, ha tuonato.

Lo scorso novembre, interpellata da TvBlog proprio sul tema Arcuri e sull’opportunità di intervistarlo, la Merlino aveva ammesso l’esistenza di un “ostacolo”: “C’è un problema che ha a che fare con la mia vita privata: ho tre figli che condivido con Domenico. Sarebbe molto difficile sia per me, sia per lui, ma se fossimo solo io e lui, potrei dire ‘ok, ci provo, giornalisticamente ci sta’. Ma di mezzo ci sono tre ragazzini, che sono già affaticati perché la mamma è in tv ogni giorno, il padre è sulle prime pagine dei giornali… ci manca solo che ci mettiamo a fare le cose insieme in tv. Non ci ho neanche pensato, per rispetto alla serenità dei miei figli”. Ecco dunque spiegata la reale motivazione che costringe la Merlino a stare alla larga dal “tema Arcuri”, nonostante questo sia sulla bocca di tutto il governo visto il flop nella gestione della pandemia.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.