Mario Draghi e la lista dei ministri, manca solo l’ok di Sergio Mattarella: al Quirinale già in serata?

Loading...

Mario Draghi è sulla rampa di lancio. L’ex governatore della Bce è pronto e ha terminato il suo lavoro di premier incaricato di formare il nuovo governo. Adesso aspetta solo l’ultimo ok da Sergio Mattarella per salire al Quirinale, presentare la lista dei ministri e poi giurare proprio davanti al Capo dello Stato. La tempistica non è ancora erta: tutto dovrebbe avvenire tra stasera e al massimo domani pomeriggio.

Secondo Dagospia, Super Mario aspetta soltanto l’accordo con Mattarella sulla lista dei ministri. C’è sta sistemare le ultime caselle, da limare gli ultimi accorgimenti, ma tutto è ormai al proprio posto. Lo sviluppo degli eventi e, quindi, i tempi tecnici dipendono solo dall’ultima incertezza: un dilemma non da poco, ma che sembra si stia risolvendo con il passare delle ore. Non è stato ancora del tutto sciolto il nodo dei ministri: la squadra potrà essere fatta solo da tecnici o un mix tecnici-politici.

Loading...

L’altro nodo che riguardava la presenza dei big dei partiti come ministri sembra si stato risolto: non entrerà nessun leader di partito nella compagine governativa, al massimo qualche numero 2 se l’opzione mista (tecnici-politici) dovesse passare. Draghi, se tutto andrà come previsto, potrebbe già salire al Colle intorno alle 20 di stasera e presentarsi al giuramento alle 10 di domani mattina. Oppure, domani alle 10 si presenterà al Capo dello Stato con la lista dei ministri e il giuramento verrebbe spostato nel pomeriggio. L’ultimo nodo, come si diceva, era quello della scelta ministeriale con solo tecnici o alternarli con qualche politico. Di certo, qualunque ipotesi venga poi scelta dal duo Draghi-Mattarella, nei posti chiave come i ministeri economici si sussurra che Mario Draghi abbia già deciso di voler piazzare suoi uomini di fiducia: tutti ovviamente tecnici come lui legati alla Banca d’Italia o alla Banca Centrale Europea. C’è da gestire gli oltre 200 milioni del Recovery Plan e Draghi non vuole assolutamente sbagliare.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.