Danilo Toninelli insulta Matteo Salvini: “Traditore. Sbarcano immigrati e sta zitto”

Loading...

Altro attacco di Danilo Toninelli a Matteo Salvini. Il grillino sembra dimenticare le giravolte del Movimento 5 Stelle e se la prende con quelle leghiste. “Salvini ancora una volta? Il traditore? Che si è rimangiato completamente la parola. Pur di entrare nel Governo Draghi ha rimangiato tutto quello che è la sua storia politica. C’è stato uno sbarco ieri, lui ha detto: non fa niente, l’importante è che si faccia una legge europea che regolamenti l’immigrazione clandestina. Si è rimangiato la flat tax pur di entrare dentro al Governo Draghi dicendo: fa niente, l’importante è che non si aumentano le tasse”. L’ex ministro sorvola sul sì dei Cinque Stelle al nemico per eccellenza, il Draghi banchiere. Così come nasconde sotto il tappeto tutte le volte che il Movimento ha fatto dietrofront, distruggendo le fondamenta sulle quali era nato. Alcune a caso? “Mai con il partito di Bibbiano”. E invece poco dopo i grillini e il Pd hanno governato assieme e si apprestano a farlo di nuovo. Per non parlare poi della strada anti-immigrazionista battuta ai tempi del primo esecutivo Conte. Strada lasciata da un bel pezzo, dopo il matrimonio con i democratici. 

Loading...

Questo però non basta. Toninelli punta il dito contro il suo più acerrimo nemico. Anche in questo caso dimenticando di aver governato assieme. “L’essere Salvini, l’essere Lega che si basava sulla lotta all’immigrazione e sulla flat tax ce lo siamo perduti, però lui sta al Governo”. Come il M5s d’altronde. Se il voto su Rousseau dovesse andare come spera Beppe Grillo, i Cinque Stelle torneranno a fianco del Carroccio. Che Toninelli lo voglia o no. “Per porre un limite agli attacchi vergognosi contro esponenti del M5S – ha spiegato ancora – ci sono solo due strade: ci si piega o si continua a lottare. Ma solo nel secondo caso si potrà dare all’Italia un’informazione libera da partiti e lobby. Per questo oggi su Rousseau ho votato No. Per evitare di sedersi al tavolo con certi personaggi che sono tra i motivi per cui è nato il Movimento 5 Stelle”. Le sue parole potrebbero però non bastare,

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.