Incidente in A14, furgone degli ‘staffettisti’ si schianta con 2 tir: morti 2 volontari milanesi

Loading...

Alba di sangue quella di domenica sull’autostrada A14, teatro di un incidente costato la vita a due volontari animalisti milanesi. La tragedia è avvenuta alle 5.30 tra Pesaro e Cattolica, nel territorio comunale di Gradara, in direzione nord. Lì, per cause ancora in corso di accertamento, si sono schiantati tra loro due tir e il furgone degli “staffettisti” che era partito da San Severo, nel Foggiano, ed era diretto a Milano con a bordo alcuni cagnolini e gattini da dare in affido. 

Pesantissimo il bilancio: i due volontari sono morti, un terzo è in condizioni serie in ospedale e i conducenti degli altri due mezzi sono rimasti feriti, uno dei quali – ricoverato al Bufalini di Cesena – in maniera più grave. Tra le vittime c’è Elisabetta Barbieri, 63 anni, residente a Rho, che era tra i volontari che si stavano occupando del trasporto dei cani. L’altra vittima è Federico Tonin, l’uomo che era alla guida del furgone con i cuccioli, che è residente a Cuggiono ed era al suo primo viaggio da volontario. Un terzo staffettista è in ospedale in condizioni delicate. Morto sul colpo un pastore tedesco, mentre altri cuccioli sarebbero scappati e sono poi stati recuperati. Secondo le prime ricostruzioni, il mezzo dei volontari sarebbe rimasto coinvolto in un tamponamento tra i due tir. 

Loading...

Le due vittime

staffettisti morti a14 elisabetta barbieri e ferico tonin-2

Incidente in A14, morta la staffettista Elisabetta Barbieri

“I volontari e le guardie zoofile dell’Enpa di Pesaro si sono subito recati sul posto per aiutare a mettere in sicurezza gli animali. Tanti i volontari di tutte le associazioni animaliste accorsi immediatamente”, hanno fatto sapere dall’Enpa nazionale. 

“Tutto il mondo animalista è straziato da questa enorme tragedia. L’impegno di Elisabetta Barbieri ed il suo staff è sempre stato sincero, costante, mettendo al primo posto il benessere degli animali. Troppo spesso si dimentica il ruolo fondamentale di persone che come Elisabetta trasportano ogni giorno animali per portarli a centinaia di chilometri per dargli la possibilità di iniziare una nuova vita”, il commiato di Carla Rocchi, presidente dell’associazione. 

“Elisabetta e il suo staff hanno collaborato con l’Enpa in moltissime occasioni, aiutando le nostre sezioni. Sono centinaia gli animali che oggi vivono felici nelle loro nuove famiglie anche grazie a lei. Il suo impegno ha fatto la differenza. Ci mancherai Elisabetta. La nostra Associazione ti ricorderà sempre con immensa gratitudine”, le sue parole. 

Stando a quanto riferito dalla stessa Enpa, un camionista spagnolo – “Jon Juaregi Transportes” – si è offerto di portare i cani in direzione di Milano senza chiedere nulla in cambio. “In questi momenti di estremo dolore è importante vedere come la solidarietà e l’empatia riescano a cancellare ogni barriera – ha sottolineato la Rocchi -. Grazie a tutte le persone che in queste ore si stanno adoperando in questa difficile situazione”. 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.