Dopo l’irritazione francese, Lamorgese (forse) si sveglia: “Blocco navale sulle coste africane”. Meloni: “Buongiorno!”

Loading...

«E alla fine, dopo anni di propaganda immigrazionista, a seguito dell’attentato di Nizza e della (giusta) irritazione francese ed europea, il Governo italiano si affanna a promettere un cambio di rotta sul controllo delle frontiere» , lo scrive su Facebook la leader di FdI Giorgia Meloni. “Ultimo in ordine di tempo – prosegue – il Ministro dell’Interno Lamorgese ha annunciato al suo omologo francese la volontà di attivare ‘il posizionamento di assetti navali o aerei che possano avvertire le autorità tunisine di eventuali partenze da quei territori in modo che possano intervenire in autonomia nelle loro acque territoriali’. Sembra una buona idea, no? Potremmo anche dirlo con altre parole: ’blocco navale al largo delle coste africane, in accordo con le autorità locali, per fermare la partenza dei barconi’ . Buongiorno sinistra italiana! – aggiunge Meloni – Fratelli d’Italia lo dice da anni e anni, spiegando che se l’Italia non controlla i propri confini rischia di essere buttata fuori da Schengen. È quello che purtroppo sta accadendo, con gli Stati europei che ripristinano i controlli alla frontiera con l’Italia. Se il Governo vuole veramente cominciare a contrastare l’immigrazione illegale di massa, non si sforzi a cercare soluzioni sconosciute alla sinistra e ai grillini, può semplicemente applicare – conclude – le storiche proposte di Fratelli d’Italia. Sono già pronte”.

Loading...

Leggi la notizia su Il Tempo

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.