Scontro totale Lucarelli-Mussolini: ​”Metti la minigonna”, “No a lezioni”

Loading...

Prima o poi doveva succedere, visti i precedenti, e già alla seconda puntata di Ballando con le stelle si è acceso lo scontro tra Selvaggia Lucarelli e Alessandra Mussolini.

La prima, come ormai consuetudine da molti anni a questa parte, è il giudice della competizione di ballo di Rai1, mentre la seconda è una delle concorrenti dell’edizione in corso, in coppia con il ballerino cubano Maykel Fonts.

La discussione è iniziata alla fine del sensuale chacha che ha visto protagonista l’ex parlamentare. Senza che la conduttrice le desse l’ok per parlare, Alessandra Mussolini si è rivolta alla Lucarelli per alcune rimostranze, figlie di alcuni commenti precedenti della giurata: “Devo dire una cosa a Selvaggia (…) Le donne possono e devono fare quello che vogliono. Non c’è l’età. Altrimenti cominciamo a dire la scollatura a 20, a 30, a 40, a 50, a 60… Poi, Pablito, Pablito, Pablito (Paolo Conticini, ndr) può fare… Che cosa significa? Uomini e donne…Le donne osano, gli uomini posano…” Una reazione che, visto il temperamento della concorrente, ha tardato ad arrivare. Selvaggia Lucarelli non si è certo fatta pregare e ha provato a ribattere alla concorrente: “Mi sembra che qualsiasi cosa dica finisca per cadere nella trappola della Mussolini, che cerca di buttarla in tutti i modi in caciara e rissa. Addirittura tenta di giocarsi la carta del femminismo”.Mussolini torna in pista: ma è Alessandra che balla in tv

Loading...

Sottile la provocazione della Lucarelli alla Mussolini, che a quel punto si è accesa: “Caciara? Non è femminismo… Ecco vedi? Questo detto da una donna è molto brutto. Non è femminismo. È capire che la donna e l’uomo hanno la stessa possibilità, se non di più. (…) Mi dispiace, non capisci, ma io voglio puntualizzare perché altrimenti ritorniamo a ‘Pablito va bene’ … Ma noi ci dobbiamo scollare, minigonna… (…) Minigonna Selvaggia! Pelvica, devi diventare pure tu”. Alessandra Mussolini ha provato a portare le sue ragioni ma dall’altra parte ha trovato Alberto Matano che è intervenuto in difesa di Selvaggia Lucarelli e la giurata, che dopo averla invitata a un comportamento più elegante, mentre la Mussolini lamentava disparità nel trattamento, ha spostato il piano del discorso.

“Io rinnego quello che ho detto, tu rinnega tutto il resto che sarebbe pure ora, dai Mussolini. Stai buona. Le lezioni di vita e di valori dalla Mussolini, no. Lezioni di vita da te, no. Abbi pazienza (…) Milly non scomodiamo il femminismo, per cortesia, perché io le lezioni da Alessandra Mussolini su questo fronte non le voglio”, ha concluso una spazientita Selvaggia Lucarelli. Queste ultime parole hanno letteralmente fatto infuriare l’ex parlamentare, che si è appellata a Milly Carlucci per riportare i discorsi al ballo, senza preconcetti e pregiudizi: “Non accetto che tu mi dica cose che vanno oltre la trasmissione”. Piccata la risposta della Lucarelli, che ha assunto l’atteggiamento tipico che porta avanti anche sui suoi profili social: “Io dico quello che voglio”.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.