Sicilia, immigrati sbarcano in spiaggia e si danno alla fuga. A Lampedusa altri 156 nella notte

Loading...

Agrigento, 6 mag – Sono giunti sulle coste della Sicilia, direttamente, e lì si sono dati alla fuga. Adesso è caccia all’uomo per gli immigrati sbarcati sulla spiaggia di Torre Salsa. Lì è rimasto il rimasto il barcone utilizzato per la traversata. Si presume che sia giunto dalla Tunisia, dove le partenze dei barconi con destinazione Italia hanno ripreso a funzionare massicciamente.

Caccia all’uomo in Sicilia

Carabinieri, polizia e guardia di finanza stanno sono impegnati nella zona dello sbarco, tra Siculiama e Montallegro. La paura è che le persone sbarcate evitino i controlli e la quarantena necessaria per tutti gli immigrati che arrivano in Sicilia, a causa dell’emergenza coronavirus. Sin ad ora sono 29 i fuggitivi ritrovati, ma le forze dell’ordine pensano che a bordo sarebbero stati almeno una cinquantina.

Loading...

Lampedusa, ancora sbarchi ed emergenza piena

E a Lampedusa, intanto, continua da essere emergenza: sono altri 156 gli immigrati sbarcati nella notte, che si sommano ai 200 arrivati nel finesettimana sull’isola. Attualmente si trovano ammassati sul molo Favaloro. Martello, sindaco di Lampedusa, dichiara: “Se non è emergenza questa ditemi voi cos’è. Io ho più di 200 persone sul molo, 44 ospitate nella casa della Fraternità, 118 nell’hotspot e la popolazione dell’isola da preservare. Non so più a chi chiedere aiuto. Per non parlare delle conseguenze economiche. Il turismo nell’isola non so proprio come potrà ripartire in queste condizioni“.

Immigrati, centinaia di sbarchi da inizio maggio

Sono stati circa 700 gli sbarchi nel periodo del lockdown: metà di essi solo ora, nella prima settimana di maggio. Un altro gommone con 46 immigrati è stato segnalato dal centralino Alarm phone in zona Sar maltese. “Dicono che stanno imbarcando acqua“. Ricordiamo che il coronavirus è arrivato già da tempo in Africa e l’epidemia si diffonde vertiginosamente:  gli immigrati sbarcati sono stati tutti sottoposti a tampone e per ora si apprende che solo (nell’hotspot di Pozzallo), è risultato positivo. Ieri a Palermo sono 118 gli immigrati fatti scendere dalla Rubattino dopo aver sostato 14 giorni in isolamento sulla nave da quarantena in mano alla Croce Rossa. Sono risultati fortunatamente tutti negativi al tampone.

Ilaria Paoletti

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.