Dopo il flop Gad Lerner torna in Rai con un programma sui partigiani

Loading...

C’è sempre posto per un programma di Gad Lerner in Rai. Anche nonostante il flop d’ascolti della sua ultima esperienza televisiva per l’emittente pubblica.

Salvo ripensamenti dell’ultimo minuto, il giornalista condurrà su Rai Tre il programma Partigiani. Una striscia quotidiana della durata di un’ora che dovrebbe andare in onda dalle 20:30 alle 21:30. Un format studiato ad hoc in vista del 25 aprile, festa della Liberazione.

L’ultima trasmissione di Lerner per “Mamma Rai” è stata un (mezzo) fallimento. Dal lunedì 3 giugno 2019 il saggista fece ritorno con il talk show L’Approdo, in seconda serata e sempre sulla terza rete pubblica. Un programma per analizzare il presente e il panorama politico, economico, sociale e culturale attuale. Non a caso la prima puntata del format venne dedicata al cambiamento e all’ascesa della Lega di Matteo Salvini, spiegando come, da Umberto Bossi e dalle origini a oggi, si sia imposta come prima forza politica dello Stivale.

Loading...

Fu, appunto un flop. Il primo appuntamento raccolse seguito: il 7,5% di share, pari a un milione e rotti di telespettatori. Ma i seguenti episodi registrarono una sensibile e verticale flessione di audience e share, pari a un milione e rotti di telespettatori. Come scrive La Verità, la trasmissione è stata approvata e inserita nel palinsesto di Rai Tre da Stefano Coletta, prima che diventasse direttore della rete ammiraglia. E anche questa volta l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini ha dato il suo benestare alla presenza e al lavoro di Lerner per l’azienda. Col rischio di incassare un altro, ennesimo, flop.

Partigiani, come si può intuire dal titolo, racconterà le storie e le testimonianze della Resistenza, però a senso unico. E come riporta sempre La Verità, lo staff di Gad Lerner sta portando avanti da mesi un progetto con l’Anpi (l’associazione nazionale dei partigiani italiani) “per realizzare un primo archivio delle video-testimonianze dei partigiani viventi, che sono circa cinquemila”. Infatti, si legge, “il giornalista tempo fa aveva lanciato un appello funzionale alla raccolta di storie e testimonianze di quel periodo di guerra fratricida per restituire memoria ai veri personaggi simbolo”.

Queste, insomma, le premesse e i presupposti di Partigiani. Bisognerà attendere la primavera e la fine di aprile per conoscere i risultati portati a casa da Lerner per la Rai.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.