Quattro magrebini accerchiano e pestano ferroviere in stazione

Loading...

Una storia che sempre più spesso si ripete. Proseguono le aggressioni contro il personale delle ferrovie che spesso deve fare i conti con diverbi e tensioni con passeggeri a bordo dei treni o nelle stazioni.

Le aggressioni, soprattutto da parte di stranieri senza biglietto, contro i ferrovieri non si contano più. E a questo elenco va aggiunta quella che si è consumata alla stazione di Civitanova Marche. Un ferroviere ha infatti sorpreso un gruppo di quattro magrebini a fumare all’interno della sala d’aspetto della stazione. Il ferroviere ha richiamato i quattro chiedendo di spegnere la sigaretta. Ma la reazione del gruppo di stranieri non si è fatta attendere.

Loading...

E così i quattro magrebini hanno prima accerchiato il ferroviere, poi lo hanno colpito a calci e pugni e lo hanno derubato del borsello. All’interno della piccola borsa c’erano alcune centinaia di euro e un tablet. Dopo aver picchiato l’uomo e dopo averlo derubato, i 4 aggressori sono fuggiti via a piedi. Il ferroviere ha immediatamente dato l’allarme e così sono scattate immediatamente le ricerche da parte delle forze dell’ordine. Uno degli aggressori così è stato subito rintracciato a pochi passi dalla stazione. Si tratta di un marocchino di 42 anni, trovato in possesso di 350 euro rapinati al ferroviere. Il nordafricano, pregiudicato per spaccio di stupefacenti, minacce, lesioni, furto, rapina e resistenza a pubblico ufficiale, è stato trasferito nel carcere di Fermo. Proseguono le indagini per individuare gli altri aggressori. Il ferroviere è stato medicato in ospedale e dimesso con una prognosi di sette giorni. Ancora una volta un ferroviere viene messo nel mirino da un gruppo di stranieri. Negli ultimi mesi episodi del genere si sono verificati in diverse stazioni da nord a sud. Ma a rischiare di più sono i controllori che devono verificare la regolarità dei titoli di viaggio. Molto spesso devono fare i conti con gli insulti e con le offese che arrivano da chi viaggia e ignora ogni regola…

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.